rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella Marconi / Lungotevere Valco San Paolo

Marconi: intorno al Polo Natatorio permane il degrado

Vestiti e vecchi oggetti abbandonati alla rinfusa intorno al Polo Natatorio che però, da dieci giorni, espone un cartello per informare dello stato in cui versa il cantiere

Il Polo Natatorio è ufficialmente tornato ad essere un’area di cantiere. Non che non lo fosse in precedenza, ma poiché non si intravedevano operai né soprattutto le necessarie indicazioni utili ad identificare la presenza di un cantiere, il dubbio era lecito farselo venire.

IL CARTELLO ED IL CANTIERE - Siamo tornati in mattinata ad effettuare un rapido sopralluogo ed abbiamo riscontrato la presenza, subito dietro il massiccio cancello d’entrata, di un cartello sul quale è testualmente riportato: “Interventi urgenti disostruzione pozzetti e scarico acque e messa in sicurezza area cantiere nel Polo Natatorio Valco San Paolo”. E’ chiaramente indicata anche la ditta che esegue l’intervento, il numero di operai che si presume vi lavorino- quattro in tutto -  la cifra prevista per l’intervento (32.244 euro circa) ed il committente, ovvero l’Unità Tecnica di Missione del Consiglio dei Ministri. Inoltre è riportata anche la durata degli interventi, cominciati il 10 dicembre (5 giorni dopo il sopralluogo con il Presidente Catarci e la Polizia Giudiziaria) e che si prevede termineranno la vigilia di Natale.

IL DEGRADO DELL'AREA - Intorno all’area di cantiere, quindi fuori dal perimetro del Polo Natatorio, la situazione di degrado invece è rimasta inalterata. Anzi, se possibile, è addirittura peggiorata. Vi sono infatti vestiti ed oggetti privi di valore gettati alla rinfusa un po’ dappertutto, di fronte all’ingresso dell' "edificio paesaggio” , ma anche a ridosso dello stesso. Chiaro segnale che, se anche si sta lavorando per garantire il funzionamento ed una prossima apertura del Polo Natatorio, ancora non si è intervenuti non solo nella riqualificazione dell’area circostante, come altre volte promesso, ma neppure si  è cominciato a garantire le condizioni minime di decoro dell’area che, ricordiamo, dista poche centinaia di metri dalla facoltà di ingegneria di Roma Tre.

Il degrado persistente di Valco San Paolo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marconi: intorno al Polo Natatorio permane il degrado

RomaToday è in caricamento