Venerdì, 30 Luglio 2021
Garbatella Tor Marancia / Viale Tor Marancia

Odissea Ater: servono 6 tentativi per consegnare un alloggio ai legittimi assegnatari

La vicenda ha visto protagonista una famiglia d'origine nigeriana

La battaglia contro le occupazioni abusive continua. A Tor Marancia, l'Ater di Roma è riuscita ad assegnare un alloggio alla famiglia che ne aveva diritto. L'episodio ha visto come protagonista una famiglia d'origine nigeriana da oltre 30 anni in Italia.

Un'odissea durata quasi un anno

Nell'arco degli ultimi 11 mesi, questi cittadini hanno visto ripetutamente violati i propri diritti. Per ben cinque volte, i tentativi di consegnare la casa che era stata loro assegnata, sono naufragati. Vanificati perché , al loro interno, si trovavano altre persone. La famiglia, composta da due bambini, una studentessa delle scuole superiori ed una donna, “ha subìto minacce e insulti razzisti da parte degli occupanti abusivi e dei loro familiari”.

Intervengono Procura e Polizia

“Anche questo sesto tentativo rischiava di andare a vuoto vista l'ennesima occupazione” fa sapere Ater di Roma. E' infatti stato “solo grazie alla collaborazione della Polizia Giudiziaria e della Procura della Repubblica, l'alloggio è stato posto immediatamente sotto sequestro dando un segno concreto verso la tutela dei diritti dei legittimi assegnatari che hanno potuto prendere possesso dell'abitazione”. Una storia a lieto fine che è al tempo stesso  lospecchio della crisi che vive l'azienda. Tra inquilini morosi ed occupanti abusivi, l'Ater di Roma resta a galla. Ma con estrema fatica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odissea Ater: servono 6 tentativi per consegnare un alloggio ai legittimi assegnatari

RomaToday è in caricamento