menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tintoretto: arriva lo sfratto per un anziano col 100% d’invalidità

Un inquilino anziano e completamente invalido, dovrà vedersela con la forza pubblica. Catarci: “La ferocia sociale non si ferma nemmeno davanti a queste situazioni. Questo cortocircuito va interrotto”

L’emergenza abitativa nel territorio romano e particolarmente in quello municipale, non sembra conoscere battute d’arresto. Nella giornata di mercoledì 15, a farne le spese sarà un anziano residente, peraltro invalido. Sfratto esecutivo. Una decisione che non è piaciuta al Presidente Catarci.

LA FEROCIA SOCIALE - “Domani è in programma lo sfratto esecutivo di un ultra 65enne, pensionato ed invalido civile al 100%, nel quartiere Tintoretto – ha ricordato il Minisindaco -  La ferocia sociale non si ferma nemmeno davanti a situazioni oggettivamente delicate e bisognose di assistenza come nel caso del Sig. Paolo, già in carico ai servizi sociali municipali.”

UN CORTOCIRCUITO - “Con la crisi economica le famiglie in difficoltà aumentano e in modo altrettanto cinico e spietato aumentano le comunicazioni di sfratti esecutivi con richiesta di forza pubblica – fa notare il Minisindaco, che subito aggiunge - E’ un cortocircuito che va interrotto immediatamente e le Istituzioni, nazionali e locali, hanno il compito ed il dovere di affrontare l’emergenza che aumenta, innanzitutto fermando gli sfratti. Si apra un tavolo cittadino sulla casa, dove Enti, proprietari ed inquilini possano cercare le soluzioni ad una emergenza  drammatica senza lasciare che a prevalere siano selvaggi automatismi e interessi di parte.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento