Sabato, 20 Luglio 2024
Garbatella Piazza di Porta San Paolo

Piramide: alla stazione Ostiense c’è una scala mobile incartata

Al ritorno dalle vacanze estive, alcuni lettori hanno osservato una stravagante novità alla stazione Ostiense: una scala mobile completamente incartata

C’è una scala mobile ad Ostiense, che sembra realizzata da Christo e Jaunne -Claude, la coppia di artisti statunitensi divenuti celebri per aver incellophanato le Pont Neuf a Parigi.   Ma preso atto che la paternità dell’iniziativa non è ascrivibile all’eccentrico duo, rimangono una serie d’interrogativi sulle ragioni di tale performance. Sì perché la scala mobile della stazione Ostiense, durante quest’estate, è stata come incartata con uno spesso e trasparente telo di plastica.

I COLLAUDI ESTIVI - “Questa è la scala mobile della stazione ferroviaria Ostiense – ci scrive Alessandro, che ci inoltra delle foto - Qualche anno fa è stata smantellata la vecchia scala mobile e credo da più di un anno è stata realizzata la nuova. Qualche mese fa è stata anche collaudata con il peso decine e decine di taniche ma non è stata mai messa in funzione. Dopo l'estate pensavo che finalmente fosse stata messa in esercizio e invece l'ho ritrovata così....praticamente incartata" conclude il lettore.

DISAGI QUOTIDIANI - Ma la testimonianza di Alessandro non è l’unica. Nella giornata di giovedì abbiamo infatti ottenuto un’analoga segnalazione di Carla, un’altra lettrice che utilizza la stazione Ostiense. “Scrivo per segnalare il disservizio presente alla stazione Ostiense per non funzionamento della scala mobile da mesi o direi meglio anni – premette la signora Carla - Assisto giornalmente al fatto che numerosi pendolari con bagagli trasportano i pesi per le scale con evidenti disagi.

IL DEGRADO DELLA STAZIONE - “Fino al mese di maggio la scala era divenuta bivacco per numerosi senza tetto presenti sia in stazione che nell'adiacente Piazzale dei Partigiani ed il passaggio era divenuto ormai quasi impossibile anche a causa degli odori sgradevoli che invadevano l'area a seguito di bisogni fisiologici espletati all'interno del bivacco stesso”.

IL CELLOPHANE DOPO I COLLAUDI - Entrando nel merito della questione, la lettrice ricorda come “ Finalmente una mattina di giugno noto circa 15 tecnici che tutti insieme tentano un collaudo (uno lavora gli altri osservano). Certa del fatto che la mattina seguente avrei trovato tutto in funzione. Passano i mesi, andiamo in ferie, al ritorno qualcosa sarà cambiato. In effetti si, hanno coperto la scala in attesa che arrivi il freddo invernale”.

UN MUSEO IMPROBABILE - Un’accortezza, dunque. O forse un tentativo maldestro di emulare qualcosa di già esistente. Maldestro perché, dopo le Pont Neuf, la coppia di artisti statunitensi ha impacchettato il Reichstag. Ora non vorremmo alimentare la competizione, ma una scala mobile impacchettata non è, con tutta la buona volontà, l’espressione di un genio artistico. A nostro avviso è soltanto fattore di disagio per le migliaia di utenti che, quotidianamente, pagano un biglietto per avere un servizio.

Piramide: la scala mobile incartata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piramide: alla stazione Ostiense c’è una scala mobile incartata
RomaToday è in caricamento