Mercoledì, 23 Giugno 2021
Garbatella Ardeatino / Via Primo Carnera

Montagnola: sull’emergenza abitativa richiesto un tavolo interistituzionale

Una moratoria sugli affitti, un intervento del prefetto e controlli serrati sui prezzi di vendita delle case dismesse dagli Ex Enti Previdenziali Pubblici. La ricetta del Municipio per affrontare l'emergenza abitativa

In piazza SS Apostoli si era giunti al nono giorno di sciopero della fame. Non l’ultimo, ma quasi. Di lì a poco si sarebbe chiusa l’esperienza del presidio indetto dagli inquilini iscritti al sindacato di Base U.S.B. che avevano visto nell’interessamento di Nicola Zingaretti e Renata Polverini, un significativo spiraglio di luce.

Una mozione sull'emergenza casa. Nelle stesse ore, in Consiglio Municipale, veniva formalizzata una mozione con la quale si impegnavano le massime cariche del Municipio Roma XI ad  intercedere presso il Sindaco capitolino Gianni Alemanno, affichè a sua volta voglia “intervenire  presso il Ministero dell’Economia, il Ministero del Lavoro e la Regione affinchè venga convocato un tavolo interistituzionale.
E mentre qualche nube cominciava a  diradarsi sopra piazza SS Apostoli, il Consiglio Municipale compiva il proprio dovere,facendo intravvedere sprazzi di luce anche su via Primo Carnera, via dei Georgofili, via di Buonaiuto.
Ricordando a se stesso, e per proprio tramite, al primo cittadino, che “l’offerta pubblica, all’interno del mercato immobiliare romano, sia scesa progressivamente, negli ultimi anni, ad una quota pari a circa l’1% della produzione edilizia totale”. E più oltre rammentando l’incapacità, a fronte “della crisi abitativa e della sollecitazione delle forze sociali, a varare una organica politica della casa, in grado di rilanciare la produzione di edilizia a fini sociali con il recupero urbano ed il contenimento del consumo di suolo”. Concludendo infine come, a fronte di una “eterogeneità di situazioni tra ente ed ente che rischia di creare situazioni di iniquità di trattamento, appare urgente un pronunciamento degli organi parlamentari e del governo sulle modalità con cui affrontare il quadro”.

Attese moratoria e tavolo interistituzionale. Modalità che, nella visione dei consiglieri municipali, dovrebbe prevedere innanzitutto la parola d’ordine “moratoria”.
Oggi, comunque, le nuvole si sono schiarite, ma il cielo non è ancora del tutto sereno. Si attendono significative novità, ma anche grazie alla partecipazione degli attori istituzionali, dal Municipio in su, gli inquilini di Via Primo Carnera  come di via Benedetto Croce, per citarne alcuni, possono dirsi un po’ meno preoccupati. In attesa della moratoria richiesta.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: sull’emergenza abitativa richiesto un tavolo interistituzionale

RomaToday è in caricamento