GarbatellaToday

Riecco Tiberis: la spiaggia sul Tevere riapre entro fine giugno

Il capogruppo grillino del Municipio VIII lancia un messaggio ai romani. Lupardini (M5s): "Ecco le novità di quest'anno"

Tiberis: la banchina sfalciata. Foto di E. Lupardini

Non ci sono le sdraio, gli ombrelloni, i bagni chimici. Nella banchina sotto ponte Marconi non c'è nulla che lasci presagire il suo ritorno. Eppure potrebbe essere imminente. Il rapido ritorno di Tiberis, la spiaggia sul Tevere, è più che una possibilità. Secondo Enrico Lupardini, il capogruppo grillino del Municipio VIII, è solo questione di tempo. Poco tempo.

Lupardini, oggi sembra tutto fermo sulla banchina che ospitava la spiaggia sul Tevere. Quest'anno niente Tiberis?

Niente affatto, al contrario presto riaprirà. Infatti già è iniziatia l'opera di riqualificazione a cura del Servizio Giardini e dei detenuti di Rebibbia che sono accompagnati dalla Polizia Penitenziaria.

Quindi le intenzioni sono di replicare l'esperimento dello scorso anno?

Assolutamente sì. L'amministrazione vuole anche potenziarlo rispetto alla passata edizione. Intanto apriamo prima, tra poche settimane, diciamo tra la fine di giugno e l'inizio di agosto. Mentre l'anno scorso si era atteso agosto per farlo. E poi l'obiettivo, questa volta, è di incrementare i servizi.

Significa che ci saranno servizi di ristorazione e mercatini al posto delle macchinette per le bibite?

Non mi risulta. Le macchinette restano, come del resto sono confermati campi da beach volley, i wc chimici, gli spogliatoi, le docce,  gli ombrelloni e le sdraio. Qualcuno ha detto che erano stati gettati via. Falso. Sono semplicemente stati immagazzinati.

Quindi quali sono i servizi aggiuntivi?

Sarà incrementato il numero di sdraio e ombrelloni a disposizione dei frequentatori che immaginiamo saranno più numerosi dello scorso anno.

Quindi basta avere un po' di pazienza per tornare a prendere il sole sul Tevere?

Ci tengo inoltre a dire che Roma non aveva una discesa al fiume dai tempi di Donna Olimpia Maidalchini, che aveva la tenuta balneare in viale Trastevere, in quella che è diventata la casa di riposo di santa Francesca Romana. Bene oggi abbiamo nuovamente una  discesa al fiume. Certo, non ci possiamo fare il bagno, ma d'altra parte non è balneabile neppure la Senna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento