GarbatellaToday

San Paolo, bagni rotti da una settimana alla scuola Principe di Piemonte: "Disagi enormi per i bambini della materna"

Presentata un'interrogazione in Municipio VIII per chiedere di riparare al più presto i bagni rotti in un padiglione. Foglio (Lega): "Ci sono 60 bambini piccoli costretti a fare i bisogni in un altro padiglione. E' insostenibile"

Dalla pagina fb Scuola Materna Elementare Principe di Piemonte

I bagni non funzionano da una settimana. In uno dei padiglioni dedicati agli alunni della materna, nella scuola Principe di Piemonte, c’è un guasto che non viene riparato.

I servizi igienici rotti

Il problema, che riguarda le tre classi della scuola materna che condividono gli spazi del padiglione "Cedro dell’Himalaya", è finita al centro di un’interrogazione presentata dal consigliere della Lega Simone Foglio. “Le famiglie sono preoccupate perchè questo grave disagio perdura da giorni e riguarda circa sessanta bambini” ha fatto notare il consigliere municipale.

Il percorso e l'attesa per il bagno

Per accedere ai servizi igienici, gli alunni devono essere accompagnati in un’altra struttura. Ciò significa che devono lasciare il proprio padiglione, uscire all'aperto ed attraversare un vialetto prima di raggiungere un altro edificio. E’ una breve distanza che tuttavia deve essere percorsa ogni qual volta i bambini, di età compresa tra i 3 ed i 5 anni, devono soddisfare le proprie esigenze fisiologiche. Questo comporta anche creare delle attese più lunghe di quelle che, in condizioni normali con un bagno vicino alla classe, è lecito attendersi. Ed a quell'età non tutti i bambini sono in grado di aspettare troppo tempo.  

Il freddo e la pandemia

“Ho ritenuto che fosse doveroso intervenire anche  perchè con l’approssimarsi della stagione invernale, uscire all’aperto può comportare anche prendere freddo. Ed è sicuramente una possibilità che va scongiurata, in un periodo come questo” ha sottolineato il consigliere municipale. Anche perchè basta un banale raffreddore, durante la pandemia, ad alimentare uno stato generalizzato d'ansia.

L'interrogazione in Municipio

“Per le maestre è difficile gestire, anche con i cambi turno, l'attuale condizione che è francamente insostenibile. Per le famiglie anche è un motivo di apprensione - ha sottolienato Foglio - al netto di queste considerazioni ho presentato un'interrogazione. Vogliamo capire se il Municipio fosse già informato di tale questione e, di conseguenza, vogliamo sapere quali interventi siano stati programmati per ripristinare questi bagni. Bisogna intervenire con urgenza”. Tempo per studiare una soluzione, ad una settimana dal presentarsi del problema, ce n'è già stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento