GarbatellaToday

Bambin Gesù: partita una raccolta fondi per l’ “Ospedale senza dolore”

Fino al 21 dicembre sarà possibile donare, attraverso un sms, 2 euro all'Ospedale Bambin Gesù per consentire di sviluppare anche a Fiumicino, la campagna dell' "Ospedale senza dolore"

E’ partita la campagna sociale “Ospedale senza dolore” . Attraverso un sms al numero 454545 si potranno donare 2 euro per acquistare un macchinario costoso e necessario: una TAC Multistrato di ultima generazione. L'iniziativa, cominciata  domenica 7, si protrarrà per quindici giorni e dunque  fino al 21 dicembre.

OSPEDALE SENZA DOLORE - La campagna, nasce per cercare di ridurre al minimo il dolore nei pazienti più giovani, e nelle loro famiglie. Si tratta di “un diritto riconosciuto dalla Carta dei diritti dei bambini in Ospedale” leggiamo nella nota con cui è stata lanciato l'SMS Solidale. “Per questo  nel Bambin Gesù già dal 2010 è stato istituito il Comitato Ospedale senza  dolore”. Nell’ottica di questo importante impegno, le sale operatorie sono state aperte ai genitori, che possono accompagnare i propri figli prima dell’intervento.

RIDUZIONE DEL DOLORE  - Nelle varie sedi dell’ Ospedale Bambin Gesù, compresa quella di San Paolo, sono state sviluppate ed estese le tecniche di chirurgia mini-invasiva che consentono di ridurre il dolore post-operatorio e la durata del ricovero. E’ stato promosso il “prelievo con un sorriso” e la tecnica di “sedazione cosciente”, come alternativa dell’anestesia generale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SOLIDARIETA' DEL TERRITORIO - L’apertura di una sede dell’Ospedale Bambin Gesù anche nel territorio municipale, è stata da tempo salutata con grande soddisfazione da tutte le forze politiche locali. Anche da quelle che, in un primo momento, avevano avanzato delle perplessità in merito all’ubicazione dell’ospedale, il suo arrivo è stato infine accolto a braccia aperte. Per questo la campagna di raccolta fondi,  sebbene sia rivolta all’acquisto della TAC nella sede di Policoro (Fiumicino), si immagina possa avere un buon seguito anche negli altri territori dove, la strategia dell’ “Ospedale senza dolore”, già viene implementata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento