GarbatellaToday

"Bidet" di via Costantino, il municipio non sa che farne: bocciate due proposte

La Giunta municipale ha bocciato tutte le proposte che sono arrivate sulla riqualificazione di piazza dei Navigatori e sul futuro dell'ex albergo di via Costantino. Rosati (FdI): "Il Municipio adesso deve decidere cosa fare di questo patrimonio"

La maggioranza è divisa. Le proposte dei consiglieri non passano al vaglio della Giunta. E la vicenda legata al mancato completamento di Piazza di Navigatori resta ferma al palo. Il Presidente Catarci aveva chiesto di superare le divergenze che in passato erano maturate sul destino urbanistico della zona. L'appello è stato più volte disatteso. In questo quadro le recenti bocciature delle proposte avanzate da maggioranza ed opposizione non aiutano.

BOCCIATA LA PROPOSTA DELLA MAGGIORANZA - Sul finire della scorsa settimana, la Giunta ha dato parare negativo a due risoluzioni. La prima era stata proposta dalla Capogruppo della Lista Marino. La Consigliera Eleonora Talli, presentando il proprio documento, aveva puntato all'apertura di un duplice tavolo di confronto. Uno a livello interistituzionale, l'altro con i cittadini,  "per capire quali opere sia possibile realizzare e per renderli partecipi dell'operato del Municipio". In più "con il mio atto chiedevo la riqualifica della Piazza, lo stop del terzo fabbricato in itinere, e l’acquisizione al patrimonio comunale degli stabili di via Costantino (il cosidetto Bidet nda)  e di Via Marco e Marcelliano – chiarisce la consigliera – ma hanno espresso parere contrario in quanto a loro dire il mio atto 'genera confusione nell’individuazione dei soggetti Istituzionali competenti per la soluzione del contenzioso'.  Una risposta  - osserva la Capogruppo della Lista Marino - che risulta insensata ed incomprensibile ai cittadini estranei ai contorti meccanismi della politica".

IL DESTINO DEL BIDET - C'è anche un'altra proposta che è stata bocciata. L'aveva presentata il Capogruppo di Fratelli d'Italia Glauco Rosati. Il Consigliere, a differenza della collega della Lista Marino, aveva  puntato tutto sull'acquisizione del cosiddetto 'Bidet' al Patrimonio Comunale. L'ipotesi nasce dal tentativo di ottenere una compensazione per la mancata realizzazione delle opere pubbliche previste dalla Convenzione urbanistica di Piazza dei Navigatori.   "Io avevo chiesto di destinare gli alloggi di via Costantino agli studenti universitari o in alternativa avevo proposto di creare dei miniappartamenti per le giovani coppie o anche, per andare incontro alle richieste dei colleghi - spiega Glauco Rosati - per single con figli a carico". L'idea  non è passata. Il documento è stato infatti bollato dalla giunta come "discriminatorio nell'individuazione dei soggetti aventi titolo".

L'INDIRIZZO POLITICO - "Io penso che su quell'albergo noi dobbiamo provare a dettare un indirizzo. Ci sono anche altre proposte sul piatto, come ad esempio quella di realizzare un ostello della gioventù ed al limite andrebbe anche bene. Ribadisco,  è importante che il Municipio dica  cosa vuole fare dell'albergo o di una parte di esso, nell'ipotesi in cui non venisse acquisito tutto dal Comune. Le procedure sono state avviate e chissà quanto dureranno. Ma noi – spiega il Capogruppo di Fdi – dobbiamo cercare di offrire il nostro contributo. Personalmente, l'unica proposta che non mi sento di accettare, è quella che punta ad usare l'albergo come risposta all'emergenza abitativa. Una strada che invece piace alla Giunta ma – conclude Rosati – piace molto  meno al quartiere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

Torna su
RomaToday è in caricamento