rotate-mobile
San Paolo

Riqualificazione aree verdi: le piante a Roma le paga una finanziaria

Il giardino intitolato a Donatella Colasanti, vittima del massacro del Circeo, trasformato in un giardino mediterraneo

Alberi, arbusti, essenze aromatiche e nuovi arredi. Il parco Donatella Colasanti, nel quartiere San Paolo, torna a nuova vita. Ed a rendere il giardino più green, con il patricionio di comune e municipio VIII, provvede una finanziaria.

Un giardino rigenerato dalla finanziaria

Il restyling, che contempla anche la sostituzione dei giochi rovinati e la sistemazione di arredi urbani, tra cui un tavolone con panche adatto ad accogliere anche persone in carrozzina, è parte del progetto “Parchi Agos Green&Smart”. Un’iniziativa che si sviluppa in tutta Italia e che arriva a Roma per riqualificare lo spazio verde che nel 2021 è stato dedicato all’unica sopravvissuta alla strage del Circeo. Diventerà un giardino mediterraneo.

Chi farà la manutenzione

L’area verde è data in adozione dal comune all’associazione romana “Ridaje” che ha il compito di valorizzarla, manutenerla ed renderla viva, con attività che possano coinvolgere il quartiere. Un compito che sarà più semplice grazie alla nuova veste del giardino. Agos l’ha infatti rivisitato, secondo le quattro linee guida che il loro progetto “Green&Smart” intende perseguire: verde, ma anche arte, sport e smart: un elemento, quest’ultimo, che rimanda alla presenza di QR Code disseminati nel parco, da cui trarre informazioni sugli alberi e le specie arboree presenti, ma anche per ricevere indicazioni su come svolgere attività sportiva all’aria.

Dal degrado al giardino mediterraneo

Il parco di San Paolo, situato all’angolo tra viale Giustiniano Imperatore e via della Villa di Lucina, dopo anni in cui è stato ricettacolo di degrado e bivacchi, torna quindi a nuova vita grazie all’intervento della finanziaria e della fondazione Sportcity, che ha collaborato alla trasformazione dei parchi su cui, in tutta Italia, sta investendo Agos. “Il nostro impegno al fianco di Agos- ha dichiarato il presidente della Fondazione Sportcity Fabio Pagliara- permette di realizzare qualcosa di davvero importante grazie alla sinergia fra pubblico e privato lasciando sul territorio delle legacy complete volte alla ‘sportivizzazione’ delle città e a rendere più felici i cittadini con un’offerta green e di sport all’aria aperta sempre più grande e accessibile a tutti”.

Il parco, su iniziativa del municipio VIII, dal 2021 è stato intitolato alla memoria di Donatella Colasanti. Abitava nella zona infatti la donna che, insieme a Letizia Lopez nel 1975, fu vittima del massacro del Circeo. A differenza dell’amica, morta a causa delle torture inflitte dai loro aguzzini, Donatella sopravvisse fingendosi morta. Ora il suo ricordo viene perpetrato anche attraverso un parco completamente riqualificato.

L'inaugurazione del parco

Al taglio del nastro, previsto nella giornata di sabato 12 novembre, è stata annunciata anche la partecipazione di Svetlana Celli, la presidente dell’assemblea capitolina. Nel corso della mattinata si susseguiranno prove gratuite ed esibizioni sportive di pallavolo, arti marziali, calcio, running, boxe e scacchi realizzati dalle associazioni locali Polisportiva Città Futura, Asd MDM Taekwondo, Asd Real Testaccio, Asd Podistica Rione Garbatella e Asd Il Discobolo. Il programma, rivolto soprattutto alle famiglie, ai bambini e ai ragazzi, inizia al mattino alle 10:00 e prosegue fino alle 13:00 con i laboratori Green. 

Parco Colasanti trasformato in un giardino mediterraneo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione aree verdi: le piante a Roma le paga una finanziaria

RomaToday è in caricamento