Domenica, 21 Luglio 2024
San Paolo San Paolo / Largo Giuseppe Veratti, 24

Il condominio misto senza acqua da due giorni per un debito da 6mila euro

A largo Veratti staccata l'erogazione il 28 mattina, dieci famiglie restano a secco. Un proprietario: "Qui ci sono anziani e disabili"

Il 28 mattina dieci famiglie che vivono in una palazzina di largo Veratti 24 a Marconi si sono ritrovate senz'acqua. Senza avvisi di alcun genere. La causa, scoperta da uno degli abitanti dello stabile, non è un guasto o un intervento di manutenzione urgente, ma una morosità che supera i 6.000 euro. 

Il distacco dell'acqua per un debito di 6.500 euro

A denunciare quanto accaduto è Maurizio, 67 anni, pensionato. Anni fa ha riscattato l'appartamento in cui vive, ex Erp quindi ex Comune di Roma: "Qui siamo in 6 proprietari - racconta a RomaToday - e ci sono 4 inquilini. Vivo insieme alla mia compagna e a suo figlio disabile". Quella del 28 mattina è stata una bruttissima sorpresa: "Ho chiamato subito l'azienda che eroga l'acqua - continua - che ha spiegato il motivo del distacco: un debito di 6.500 euro. In pratica il condominio non ha pagato 4 rate, pari a 8 mensilità. Siamo tutti caduti dalle nuvole". 

Un proprietario: "Noi qui paghiamo tutti"

A differenza di moltissimi condomìni misti in cui uno degli inquilini è Ater, come raccontato su Dossier, a largo Veratti 24 a quanto sembra la condotta di tutti gli abitanti è impeccabile: "Noi proprietari paghiamo regolarmente - conferma Maurizio - e anche gli inquilini assicurano di essere regolari, alcuni mi hanno mostrato le ricevute dei bollettini pagati. Qui funziona così: noi paghiamo all'amministratore, mentre gli altri pagano al Comune che a sua volta versa all'amministratore, comportandosi da inquilino". Qualcosa, in questo passaggio, è andato storto. Per la multiutility dell'acqua e dell'elettricità non si vede un euro da luglio 2022 e a sua volta, a quanto riferisce Maurizio "l'amministratore ci ha comunicato di non aver ricevuto quanto dovuto dallo stesso Comune". Di oneri accessori, ogni mese, chi vive in largo Veratti versa 46 euro al Comune per la caldaia e altri 100 per il condominio.

Il caos dei condomìni misti di Roma dove Ater è sempre l'inquilino più moroso 

"Qui ci sono due disabili e persone anziane"

In mezzo ci sono le famiglie, un disabile e una persona affetta da Alzheimer che da quasi due giorni devono ovviare all'assenza di acqua: "L'età media tra l'altro è alta - conclude Maurizio - ben oltre i 50 anni a parte un gruppo di studenti universitari e una ragazza più giovane. Vogliamo vederci chiaro, questo amministratore non si sta comportando bene. C'è la possibilità di riallacciare l'acqua se paghiamo subito il 50% del debito, ma questo non possiamo farlo noi da soli, se ne dovrebbe occupare lui". 

Il mistero della perdita d'acqua e il sopralluogo del Comune

Rispetto alla questione, però, in base alle verifiche fatte da RomaToday ci sarebbe un'altra versione dei fatti: l'amministrazione del condominio di largo Veratti 24 avrebbe scritto al Comune a febbraio 2023, lamentando un'ingente perdita idrica proveniente da due appartamenti Erp posti al pianterreno, causa - a suo dire - di un innalzamento importante delle bollette e di conseguenza della morosità. Un mese dopo, gli uffici hanno fatto sapere di aver preso in carico la segnalazione e secondo quanto si apprende, nell'imminente è previsto un sopralluogo per verificare quanto sostenuto dall'amministrazione: nel frattempo Roma Capitale ha scritto ad Acea per chiedere la riattivazione del servizio per 30 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il condominio misto senza acqua da due giorni per un debito da 6mila euro
RomaToday è in caricamento