Martedì, 28 Settembre 2021
San Paolo San Paolo / Viale Leonardo Da Vinci

San Paolo: il PUP da Vinci è usato come una discarica

Pneumatici abbandonati, buste di rifiuti ed il sospetto che nel cantiere possa viverci qualcuno. I problemi del PUP da Vinci non vanno in vacanza

Il degrado nel cantiere di viale Leonardo da Vinci non rappresenta una novità. Anzi, uno dei motivi per i quali i residenti continuano a chiederne la rimozione, è che la sua presenza rappresenta una sorta di attrattore per comportamenti antisociali. Ed al riparo di teloni e transenne, potrebbe succedere di tutto.

L'AREA DI CANTIERE - Lo scorso mese il Comitato NoPUPIndignati aveva segnalato la possibile presenza di un’occupazione. A ridosso del container erano state infatti notate e fotografate numerose sedie di plastica ed una rete con tanto di materasso. Abbiamo dato un’occhiata e di quest’ultima non c’è più traccia, mentre rimangono le sedie.  Quello che però maggiormente colpisce, è il clima di abbandono generale.

LA MICRODISCARICA - All’interno il cantiere è utilizzato come una microdiscarica. E questo sebbene sia collocato in una zona che confina con una bocciofila, una scuola e dei palazzi. Intorno, se possibile, è ancora peggio. Recentemente qualcuno ha gettato una discreta quantità di pneumatici proprio davanti l’ingresso di quello che doveva essere il PUP Da Vinci. Un mese fa la portavoce del Comitato NoPUPIndignati segnalava la presenza di “sacchi di risulta grossomodo all’altezza della scuola”. Probabilmente sono stati rimossi, poiché non li abbiamo veduti. Ma la quantità di pneumatici che al loro posto abbiamo trovato dimostra come l’area ormai sia divenuta bersaglio di quanti, impunemente, credono di poterla trasformare in una discarica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo: il PUP da Vinci è usato come una discarica

RomaToday è in caricamento