San Paolo Garbatella / Via Costantino

Da albergo per nuotatori a palestra per writer: a San Paolo vince il degrado

Scritte vandaliche e furti di materiale dal cantiere. L'edificio di via Costantino è insicuro ed esposto al degrado

Ancora degrado nell’albergo di San Paolo. Le foto dei writer che stavano realizzando altri graffiti , negli ultimi piani dell’edificio di via Costantino e le voci che si inseguono sul furto di materiali dall’area dei cantiere, muovono in  un’unica direzione. Quello spazio,  è sempre più esposto al degrado e privo di sorveglianza come sembra essere, può ingenerare anche problemi d’insicurezza.

L'EREDITA' DEI MONDIALI DI NUOTO - Sono passati quasi cinque anni dai mondiali di nuoto. Eppure la città continua a vivere i paradossi di una gestione emergenziale, particolarmente vissuta dal territorio del Municipio VIII. La piscina paesaggio di Valco San Paolo ne costituisce un esempio evidente. Sul lato della Montagnola, scheletri di piscine iniziate e mai finite, a loro volta ricordano l’incredibile risultato della gestione targata Grandi Eventi e Protezione Civile. L’edificio di via Costantino, mai terminato e nell’ultimo piano addirittura irraggiungibile, fa da corollario a questo discorso. Doveva essere un albergo per i nuotatori ed invece è una palestra per i writer. Con evidente danno per tutto il quartiere e sull’opera di riqualificazione portata avanti dopo l’abbattimento dei palazzi di Viale Giustiniano Imperatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da albergo per nuotatori a palestra per writer: a San Paolo vince il degrado

RomaToday è in caricamento