menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Paolo: la Città dell’Utopia chiede alla Regione lo sblocco dei fondi

Dopo 13 mesi di cantierizzazione, la Città dell’Utopia in buona parte ancora non è fruibile. Al via la proteste delle associazioni che, grazie ad una regolare assegnazione, gestiscono gli spazi di Casale Garibaldi

Casale Garibaldi continua ad essere un cantiere. E questo, evidentemente, da 13 mesi a questa parte, non costituisce una novità.
Nuova invece è la notizia che, le associazioni che operano all’interno di Casale Garibaldi, stanche di sentirsi ripetere il refrain “la Regione non paga”,  ha deciso di organizzare una protesta.

A RISCHIO DECINE DI ATTIVITA'. “La mancata riconsegna del Casale rischia di compromettere il lavoro svolto in questi anni e va a danno dei cittadini del quartiere, delle persone che animano il progetto “La Città dell’Utopia”, delle associazioni e dei singoli che qui svolgono le loro attività” si legge in un comunicato diffuso in queste ore dal Servizio Civile Internazionale, realtà che dal 2004 ha ottenuto la regolare assegnazione della struttura.

GLI EVENTI E LE INIZIATIVE REALIZZATE. In effetti, non aver restituito tutti i locali di Casale Garibaldi, sta mettendo a serio rischio il regolare svolgimento di “Attività ed eventi come il festival internazionale della zuppa, che con cadenza annuale fa di San Paolo centro d’interesse culturale e artistico e luogo d’incontro e condivisione fra diverse culture e paesi rappresentati – si legge ancora nel comunicato – il mercatino contadino stabile ogni mese insieme all’Associazione terra/TERRA, la partecipazione alla rete sociale del Municipio XI, il lavoro con i migranti insieme all’associazione Laboratorio 53, la collaborazione con l’associazione FIAB per riflettere su nuovi modelli di mobilità, la stabile collaborazione con il gruppo dell’ASL RM C  - sono tutte attività danneggiate dalla mancata erogazione dei fondi regionali.

MONTA LA PROTESTA. Per informare i residenti ed i frequentatori della Città dell’Utopia, per presentare i nuovi corsi e per lanciare la mobilitazione sotto la Regione Lazio, che si terrà giovedì 18 ottobre sotto la sede del Consiglio Regionale in via R.Raimondi Garibaldi, martedì 16 sarà organizzato un aperitivo, nei locali di via Valeriano 3f.
Perché, per dirla con il Servizio Civile Internazionale “la ricchezza di un territorio non può misurarsi con indici economici, ma sulla sua capacità di produrre coesione, inclusione, solidarietà”. Valori determinanti, sui quali vale la pena tornare a scommettere. Come fanno le tante associazioni ed i tanti cittadini che, tra innumerevoli difficoltà, continuano ad animare la Città dell’Utopia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento