GarbatellaToday

Tor Carbone: piace la scelta della Protezione Civile nell’ex Dazio

Il Comitato di Quartiere Vigna Murata è favorevole all’ipotesi di riqualificazione dell’ex dazio: “Siamo felici per il parere favorevole del Municipio”

La vicenda che ieri abbiamo trattato, relativamente all’edificio noto come ex Dazio, situato all’incrocio tra via di Tor Carbone, via Ardeatina e via di Vigna Murata,  potrebbe avviarsi a soluzione.

LE VARIE SEGNALAZIONI - L’ubicazione della struttura, a cavallo tra due municipi, ha inevitabilmente attirato l’attenzione anche degli abitanti di Fonte Meravigliosa, che si sono interessati a trovare delle opzioni utili ad eliminare le condizioni di degrado ieri segnalate da una residente. In particolare, ci riferisce l’avvocato Carla Canale, Presidente del CdQ Vigna Murata, “abbiamo varie volte evidenziato la situazione alle Autorità ed alle Istituzioni competenti, proponendo finanche soluzioni per l’utilizzo”.

LA PROTEZIONE CIVILE - Tra le opzioni proposte, va annoverata anche quella di stabilirvi la sede operativa d’un gruppo di Protezione Civile, opzione che ieri, sul profilo facebook del Presidente Catarci, è stata caldeggiata dallo stesso  minisindaco. “Siamo felici di constatare che il Municipio XI,  finalmente, abbia espresso un parere positivo ad un utilizzo del bene, peraltro, utile alla cittadinanza intera dell’area – ci ha fatto sapere l’avvocato Canale – e che si sia trovata una soluzione concordata con l’Amministrazione Centrale, che si è attivata a seguito delle nostre segnalazioni”.

LA RIQUALIFICAZIONE DELLO STABILE - “Abbiamo, fatto presente al Comune -  spiega Canale - che dando seguito a richieste di reperimento di una sede da parte di associazioni locali della Protezione Civile, potevano essere risolti due problemi contemporaneamente. Ci siamo impegnati tutti a dare una mano, coinvolgendo le varie entità dell’area, comitati, associazioni, cittadini e costruttori limitrofi all’area, che si sono dimostrati assai sensibili alla risoluzione della problematica, unitamente alle Istituzioni, offrendosi di collaborare alla riqualificazione dello stabile”.

LA QUESTIONE DEI SENZA TETTO - A questo punto, stante la richiesta di quello stabile, da parte di un’associazione della Protezione Civile, il processo di riqualificazione potrebbe avviarsi ad una soluzione. Rimane, tuttavia, ancora da risolvere il problema di assicurare, alle persone che nell’ex Dazio trovano ricovero, una soluzione ai loro problemi abitativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento