Martedì, 28 Settembre 2021
Garbatella Montagnola / Via Benedetto Croce, 50

Montagnola: iscritte le prime quattro famiglie nel Registro delle Unioni Civili

Il Municipio XI ha uffialmente attivato il servizio di iscrizione nel registro delle Unioni Civili. Nella mattinata di mercoledì, ufficializzata la nascita di quattro nuove famiglie

Il Municipio XI non arretra di un passo, rispetto al proposito di caratterizzarsi come l’ Ente territoriale di prossimità dei diritti e dell’inclusione.

REGISTRATE QUATTRO NUOVE FAMIGLIE - Probabilmente qualcuno storcerà il naso, all’idea che di fatto, nella Sala Consiliare di via Benedetto Croce, questa mattina sia stata ufficializzata la nascita di quattro nuove famiglie. E qualcun altro, spingendosi addirittura oltre, chiamerà in causa la Carta costituzionale, senza forse neppure averla mai letta. Rimane il fatto che, nella mattinata di mercoledì, il Municipio XI ha dato seguito ad un progetto che, in cantiere, era presente da tempo. Ma che, per le note difficoltà di bilancio e per la relativa difficoltà d’allocazione delle scarse risorse umane disponibili, aveva un po’ tardato a tradursi in pratica.

REQUISITI PER L'ISCRIZIONE - Ma ormai è andata, ed “In un clima di allegria e di festa  - fa sapere il Presidente Andrea Catarci -  le prime quattro famiglie di fatto, due etero e due omosessuali, hanno sottoscritto il Registro delle Unioni Civili istituito dal Municipio Roma XI. Nel Registro vengono inserite le forme di convivenza tra due persone, anche dello stesso sesso, legate reciprocamente da vincoli affettivi e di mutua assistenza, che non accedono all’istituto giuridico del matrimonio. Almeno uno dei due firmatari deve essere formalmente residente nel territorio”chiarisce il Minisindaco, spegnendo l’entusiasmo di quanti, residenti in altri municipi, non potranno accedere al Registro.

BANDITI I BENPENSANTI - “Con il personale ridotto al lumicino  che ha allungato i tempi per divenire operativi dopo la decisione politica adottata dal Centro Sinistra locale – ha sottolineato ancora una volta Catarci - il Municipio XI è riuscito a mettere in piedi un servizio aggiuntivo per la collettività, che non toglie nulla a nessuno e che aumenta i diritti di una parte della cittadinanza. Con buona pace di tutti quei benpensanti e quei fondamentalisti che avranno da ridire sull’argomento – conclude il Presidente del Municipio XI  Andrea Catarci -, e che intendono imporre, su questa come su altre questioni, un falso manicheismo tra religiosità e laicità.”    
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: iscritte le prime quattro famiglie nel Registro delle Unioni Civili

RomaToday è in caricamento