GarbatellaToday

Pup Da Vinci: i residenti scrivono al Sindaco Marino

I NopupINDIGNATI scrivono al primo cittadino per chiedere di sospendere l’iter procedurale e di valutare le proposte che arrivano dal Municipio

Sospendere l’iter procedurale, procedere ad una moratoria e valutare congiuntamente con il Municipio VIII le possibili alternative. In questi tre punti si condensa la lettera che Roberta Rovelli, portavoce dei NopupINDIGNATI ha scritto all’Assessore capitolino Improta ed al Sindaco Marino.

INTERVENIRE SUBITO - La battaglia dei residenti contrari ai parcheggi interrati su viale Leonardo Da Vinci dunque continua. “Abbiamo scritto una lettera al Sindaco Marino e all’Assessore Improta, chiedendo loro di intervenire con urgenza e tempestività per sospendere l’iter procedurale del PUP di Viale Leonardo da Vinci . Questo perché non crediamo sia giusto, dopo anni che ci opponiamo alla costruzione di questo parcheggio, ritrovarci sconfitti, a causa di un ‘vuoto istituzionale’ causato dal passaggio di consegne, dopo le elezioni amministrative - spiega Roberta Rovelli, che aggiunge – abbiamo anche scritto d’intervenire e di applicare da subito una moratoria immediata dell’attuale Piano Urbano Parcheggi. Bloccare nell’immediato tutti i progetti e garantire una valida revisione del piano che introduca meccanismi sostanziali di partecipazione attiva dei cittadini nei processi decisionali”.

CONVERGENZA PUBBLICO PRIVATO - C’è un altro aspetto, poi, contemplato dalla portavoce dei NopupINDIGNATI. “Abbiamo chiesto loro di valutare congiuntamente con il Municipio VIII la possibilità di una alternativa che corrisponda ad un progetto utile, condiviso, che risponda ad un problema effettivo e che non abbia gli stessi effetti  negativi. Crediamo che una convergenza tra interesse pubblico, tutela dei beni comuni e dei cittadini ed interessi private sia possibile come in tutte le capitali Europee. Si tratta solo di assicurare una triangolazione tra le parti nel rispetto reciproco delle regole, cosa che solo un Sindaco può fare”.

IL PUP AL CTO - In occasione della manifestazione pubblica di Maggio, si ricorderà, il Presidente del Municipio VIII Andrea Catarci aveva promesso, in caso d’elezione, di portare avanti una proposta del tutto innovativa: spostare i parcheggi previsti da Largo da Vinci, in via di S. Nemesio, ovvero sotto al CTO. Una proposta che non ha lasciato indifferenti, anche perché contribuirebbe nel rilancio, secondo le stesse intenzioni di Catarci, del Centro Traumatologico.

UNA PROPOSTA CHE PIACE - “Il Circolo di Rifondazione Comunista Che Guevara  - fa sapere intanto il suo segretario Luca Fontana - è pronto, come diciamo da tempo, a fare le barricate se inizieranno i lavori su Largo Da Vinci. Diversamente – aggiunge Fontana - l’idea del Presidente del Municipio di fare un parcheggio  sotto il CTO, ci pare un buon modo per risolvere la situazione”. E chissà  che la proposta, in grado di raccogliere consensi come appena dimostrato, non possa risultare interessante anche per la maggioranza capitolina. Sarebbe il primo passo in vista di quell’agognata “triangolazione d’interessi”, per dirla con Rovelli, che consentirebbe di rilanciare una struttura pubblica, liberare uno spazio difeso strenuamente dai cittadini, e garantire nel contempo gli interessi della ditta concessionaria del PUP.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento