menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Paolo, nuovi box e spazio per la somministrazione: ecco come cambia il "mercato Ostiense"

Il Municipio VIII è al lavoro per rilanciare lo storico mercato rionale di via Laodicea. Assessore Capone (PD): "Abbiamo messo a bando le postazioni chiuse e puntiamo a creare un paio di piazzette interne"

E' uno dei mercati più vecchi del territorio. Esiste dal 1960 e per anni i suoi operatori, sono stati invidiati dai colleghi di tutta la Capitale. Per rifornire i suoi banchi, infatti, bastava percorrere pochi metri sulla via Ostiense. L'omonimo plateatico, infatti, si trova nello stesso quartiere degli ex Mercati Generali.

L'obiettivo del rilancio

Il periodo d'oro di quella struttura si è concluso da molto tempo. Ora l'AGS Corinto deve fare i conti con i box che chiudono e con qualche problema di degrado che attanaglia tutta la zona. Problemi che però, sono presenti all'amministrazione di prossimità. "Vogliamo rilanciarlo ed abbiamo intenzione di farlo al più presto" annuncia Leslie Capone, l'assessore al Commercio del Municipio VIII.

Anticendio e riorganizzazione interna

Per rendere più appetibile il pleatico occorre lavorare in una duplice direzione: sulla struttura e sull'organizzazione. "Stiamo intervendo sul sistema antincendio e sull'impermeabilizzazione del tetto – spiega Capone – inoltre vogliamo smantellare alcuni banchi  presenti ai due angoli del mercato. Nello spazio che se ne ricava, puntiamo a realizzare due piazzette, dove sistemare panchine e creare luoghi d'aggregazione". Il mercato, in quel modo, potrebbe conquistare un appeal particolare. Come una sorta di agorà coperta, spazio d'incontro e di socialità.

Le altre novità

"Stiamo valutando anche l'idea di inserire la somministrazione, magari un bar visto che quello che c'era ha chiuso. Inoltre – annuncia Capone – abbiamo messo a bando sette box e penso che settembre ottobre i posti attualmente vuoti saranno assegnati". Novità, in prospettiva, potrebbero esserci anche per l'area verde antistante. "E' degradata, ma abbiamo sondato l'intenzione da parte degli operatori ma anche di alcuni residenti e associazioni di zona, di chiederne l'assegnazione". In vista di un rilancio del mercato, sarebbe sicuramente utile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento