Giovedì, 24 Giugno 2021
Ostiense Garbatella / Piazzale dei Partigiani

Rissa a piazzale dei Partigiani: due fermi, uno è in ospedale

Si stavano prendendo a calci e pugni, arrivati i carabinieri sono fuggiti, solo due non sono riusciti e sono stati bloccati

Due cittadini stranieri di 40 e 32 anni sono stati arrestati dopo una rissa, che ha coinvolto circa otto persone, a piazzale dei Partigiani.

Sono stati sorpresi da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, a piazzale dei Partigiani impegnati in una violenta scazzottata. Quando i militari sono intervenuti per interrompere e sedare la lite, c’è stato un fuggi, fuggi generale, ed alla fine solo 2 cittadini stranieri, entrambi ucraini, di 40 e 32 anni, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati.

I militari stavano transitando in via delle Cave Ardeatine, quando hanno notato il gruppetto di stranieri, nel parcheggio antistante ai capolinea degli autobus, mentre per futili motivi si colpivano violentemente con calci e pugni. Alla vista dei militari sono scappati tutti, solo i due non sono riusciti nell’intento e sono stati bloccati.


Il primo a causa delle botte ricevute è stato soccorso e trasportato all’Ospedale San Camillo, dove è stato medicato e ricoverato per accertamenti, è tutt’ora piantonato, mentre il 32enne è stato accompagnato in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere processato con il rito direttissimo. Appena si sarà ristabilito anche il 40enne sarà processato per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a piazzale dei Partigiani: due fermi, uno è in ospedale

RomaToday è in caricamento