menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piramide: “I precari scendono in piazza, per riprendersi il futuro”

Giovedì 11 manifestazione cittadina contro la precarietà nel lavoro, nei diritti, nella casa. Con partenza da Piramide

Aderiranno molte realtà antagoniste del territorio, e non solo di quello municipale. Nel volantino con il quale si sta diffondendo l’iniziativa, infatti, si parla di “cono sud di Roma contro la precarietà”. E sono invitati a parteciparvi non solo i precari in senso stretto, ma anche i tanti disoccupati e cassintegrati che fanno da contorno ad un mercato del lavoro sempre meno “flessibile” e, per l’appunto, sempre più “precario”.

I PRECARI IL TERRITORIO ED IL FUTURO -Non solo. Perché tra le parole d’ordine della manifestazione, oltre al reddito, compaiono anche i termini “casa e diritti”. A voler evidenziare una possibile saldatura con tante altre battaglie promosse dalle realtà antagoniste del territorio, ed abbracciate da molti residenti. Un modo per sottolineare ulteriormente una condizione di “precarietà” che abbraccia sempre più aspetti nella vita delle persone. Nella locandina, infatti, vien scritto chiaramente che “se la precarietà sfrutta le nostre vite e i nostri territorio, i precari si riprendono il territorio ed il futuro”.

L'APPUNTAMENTO - La manifestazione prenderà le mosse dalla stazione Piramide, alle 18.30 di giovedì 11 luglio. L’arrivo previsto è in piazza Riccardi, all’altezza della metro San Paolo. E si preannuncia, almeno nelle intenzioni espresse in locandina, una manifestazione colorata, divertente, con “musica, teatro ed acrobazie”. Come quelle che, quotidianamente, sempre più persone sono costrette a fare in questa città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento