Martedì, 15 Giugno 2021
Ostiense Garbatella / Piazzale Ostiense

"Monti giù le mani dall'acqua": la protesta arriva nel Municipio XI

A Porta San Paolo è stato srotolato uno striscione con la scritta "Monti giù le mani dall'acqua". Blitz della Rete Sociale Municipio XI in difesa dell'esito referendario dello scorso giugno

Lo striscione a Porta San Paolo

No alla privatizzazione dell'acqua e protesta in difesa dell'esito referendario dello scorso giugno, per scongiurare la liberalizzazione dei servizi pubblici locali: anche la Rete Sociale dell'undicesimo municipio, che aderisce al Forum italiano dei movimenti per l'acqua, si mobilita e srotola uno striscione con la scritta "Monti giù le mani dall'acqua" sulla facciata di Porta San Paolo.

La mobilitazione di questi giorni (in verità semi-oscurata dalle proteste dei tassisti), dopo i presidi di mercoledì 18 gennaio a Montecitorio e al ministero dell'economia, raggiunge dunque piazzale Ostiense con un'azione dimostrativa dal forte impatto mediatico. "Il governo Monti si appresta a varare la seconda fase della propria azione, quella delle liberalizzazioni che, dietro il fumo dell’intervento su alcuni servizi gestiti corporativamente, mira a ridurre diritti e a rendere definitiva la privatizzazione dei servizi pubblici locali - si legge in una nota del 'Comitato Romano 2 Sì per l'acqua bene comune' -. Diversi esponenti hanno a più riprese fatto dichiarazioni sul referendum dello scorso anno come 'imbroglio' e il testo che ad oggi circola del prossimo decreto prevede un attacco diretto alle aziende speciali, ovvero la forma di gestione pubblica che da sempre i movimenti perseguono per garantire la ripubblicizzazione dell’acqua e la partecipazione dei cittadini".

"Assieme al perdurante mancato rispetto dell’esito referendario sulle tariffe del servizio idrico, che continuano ad essere emesse prevedendo il profitto dei gestori (in merito al quale sta partendo la campagna di obbedienza civile per l’autoriduzione delle tariffe), il decreto in discussione completa il tentativo di affossare il voto democratico della maggioranza assoluta del popolo italiano", conclude la nota.

E non finisce qui: la Rete sociale XI Municipio organizza un incontro pubblico per "promuovere in tutto il municipio la campagna 'il mio voto va rispettato', nell'ambito della campagna di obbedienza civile per cancellare il profitto dalla nostra bolletta dell'acqua chiedendo il rispetto della volontà popolare". L'appuntamento è fissato per sabato 21 gennaio, ore 14.30, alla 'Città dell'utopia' di via Valeriano 3f.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Monti giù le mani dall'acqua": la protesta arriva nel Municipio XI

RomaToday è in caricamento