rotate-mobile
Ostiense Ostiense / Via del Porto Fluviale

Ponte di ferro: commemorate le donne uccise dopo l'assalto al forno

Deposte corone di fiori per onorare in ricordo delle vittime dalla rappresaglia nazifascista

Sono state commemorate le vittime della strage che si è consumata il 7 aprile del 1944 al Ponte di ferro.

Le 10 vittime

In via del Porto fluviale, sul lato sinistro del ponte dell’industria per chi lo attraversa in direzione Ostiense, c’è un’aiuola curata su cui campeggia una lapide. E’ stata sistemata nel 1997 per ricordare le dieci donne che furono oggetto d’una rappresaglia nazifascista. E’ lì che trovarono la morte Florinda Falsetti, Italia Ferracci, Esperia Pellegrini, Elvira Ferrante, Eulalia Fiorentino, Elettra Maria Giardini, Concetta Piazza, Assunta Maria Pizzi, Arialda Pistoiesi, Silvia Loggreolo.

La rappresaglia

Le dieci donne furono giustiziate perché, spinte dalla fame, avevano avuto il coraggio di “assaltare” il forno Tesei, da cui si approvvigionavano  i reparti delle forze d'occupazione. Era lì infatti che venivano custodite grosse quantità di farina e di pane bianco. Catturate dalle SS, le donne sono stati condotte sul ponte di ferro e giustiziate con una raffica di mitra.A distanza di 78 anni dalla loro pubblica fucilazione, rappresentanti dell’Anpi, insieme al presidente del municipio VIII Amedeo Ciaccheri, si sono recati sul posto per commemorare le 10 vittime.

Negli ultimi anni solo in occasione del lockdown, davanti la lapide, non sono stati lasciati dei fiori. In quel caso, come avvenne anche per l’eccedio delle Fosse Ardeatine, la classica cerminonia non si è svolta ma le vittime sono state comunque ricordate con varie testimonianze lasciate sulla rete.

Commemorazione vittime ponte di ferro foto 2-2-2


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di ferro: commemorate le donne uccise dopo l'assalto al forno

RomaToday è in caricamento