Garbatella Garbatella / Via Ostiense, 124

Ostiense: all’Alexis si dibatte delle grandi opere

L’autostrada Roma Latina, la bretella A12 Tor de’ Cenci, il GRA BIS ed il raddoppio di Fiumicino, entrano nell’agenda anche del territorio. Con un’incontro pubblico all’Alexis occupato

La sindrome di NIMBY (not in my back yard) è un fenomeno tristemente diffuso. In materia ambientale, tuttavia, diventa oltremodo odioso il tipo di comportamento di chi, nascondendo la testa sotto la sabbia, ignora tutti i problemi che non lo riguardano da vicino.

IL NIMBY A ROMA - Così avviene per quanto ritengono che costruire una maxi discarica, ancorchè lontano dai propri occhi e dal proprio naso, possa costituire una soluzione ancora praticabile, nel sistema di gestione dei rifiuti. Oppure è il caso di quanti si ostinano a ritenere che il mattone sia il motore dell’economia, purchè poi si costruisca lontano dal parco sotto casa. Questo tipo di comportamento, tuttavia, non sembra esser confacente agli occupanti di Alexis.

IL DIBATTITO SULLE GRANDI OPERE - Per venerdì 1 febbraio, a partire dalle ore 18, il collettivo dei lavoratori e studenti precari, insieme ai cittadini che vorranno parteciparvi, si incontreranno per affrontare il tema della grandi opere a Roma, dal GRA BIS alla Roma Latina, senza dimenticare le conseguenze che si avranno con il raddoppio dell’aeroporto di Fiumicino. Tutti temi che, anche se non andranno ad impattare direttamente sulla mobilità né sull’ambiente di via Ostiense, dove si terrà l’incontro, sono ugualmente sentiti ed andranno affrontati con i comitati che se ne stanno occupando.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostiense: all’Alexis si dibatte delle grandi opere

RomaToday è in caricamento