rotate-mobile
Garbatella Montagnola / Viale Pico della Mirandola

Montagnola: la boxe regala un altro titolo al quartiere

Battendo l'ucraino Shkarupa, Giovanni De Carolis si laurea campione internazionale nella categoria super medi WBC, mentre Sabrina Marconi arriva seconda ai campionati nazionali

Ancora un successo, per la Team Boxe Roma XI e per il quartiere di Montagnola.

SUL TETTO D'EUROPA. Vincendo contro il pugile ucraino Roman Shkapura, Giovanni De Carolis, atleta di punta della palestra popolare in viale Pico della Mirandola, ha coronato un sogno: divenire un campione. E da venerdì notte, lo è diventato a  tutti gli effetti. Campione internazionale  nella categoria super medi WBC.
“Grazie al lavoro degli istruttori Luigi Ascani e Italo Mattioli – ha commentato la notizia, il Presidente del Municipio XI Andrea Catarci - la Team Boxe Roma XI è divenuta prima una struttura romana d’eccellenza e poi ha superato i confini locali raggiungendo traguardi nazionali e internazionali.”

SODDISFAZIONI ANCHE DALLA BOXE FEMMINILE. Nel corso dell’ultima settimana, oltre all’attesa vittoria di De Carolis, che adesso sta scalando rapidamente la classifica mondiale, va segnalato anche l’ottimo secondo posto, ottenuto da Sabrina Marconi ai Campionati italiani femminili, andati in scena a Roseto degli Abruzzi.

LA FUNZIONE SOCIALE DELLA BOXE. “Ma, al di là di tali eventi eccezionali, ci piace ricordare una quotidianità fatta di centinaia di giovani che trovano nella Palestra Popolare il luogo più adatto per fare sport, per coltivare amicizia e socialità, per percorsi di aggregazione, educazione al confronto sportivo e al rispetto reciproco. Le realtà di base come la team boxe Roma XI hanno bisogno di sostegno e vicinanza delle istituzioni locali – conclude Catarci - in quanto strumento di aggregazione e di diffusione della passione sportiva.”

DALLA MONTAGNOLA ALL'EUROPA. Un ruolo importante, dunque, quello che svolgono le palestre popolari, e non soltanto nel territorio del Municipio XI. Come tante volte asserito, oltre che fucine di campioni, questi spazi assolvono anche a funzioni importanti sul piano della socializzazione, della crescita e del confronto. Un discorso affrontato in tante occasioni, dall’amministrazione municipale e non solo. Questa volta, però, oltre che esaltare le funzioni pedagogiche del pugilato, va sicuramente attribuita una nota di merito  a quei giovani campioni che, incrociando con fierezza i guantoni, continuano a regalare grosse soddisfazioni al piccolo quartiere della Montagnola. Ancora una volta, sul tetto d’Europa.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: la boxe regala un altro titolo al quartiere

RomaToday è in caricamento