rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Garbatella Garbatella

Garbatella: il municipio si augura venga scarcerato l’attivista basco

Lander Fernandez Arrinda, il cittadino basco accusato di essere un esponente dell’ETA, è stato arrestato. Il Presidente Catarci esprime solidarietà e spera nella sua rapida liberazione

L’arresto del cittadino spagnolo, residente alla Garbatella, Lander Fernandez Arrinda, consumatasi nei giorni scorsi, sta producendo una serie di considerazioni e di riflessioni sulle quali varrebbe la pena soffermarsi.

Arrestato giovane cittadino spagnolo."Lander Fernández Arrinda militante e attivista politico spagnolo di organizzazioni giovanili basche, abitante alla Garbatella, è stato arrestato con l’irreale accusa di essere un esponente dell’Eta. Sulla base di questa sua appartenenza è stato fermato in Italia, a Roma, in un Paese che dovrebbe tutelare i diritti umani e fondamentali dei cittadini, locali o stranieri che siano. Ma come, purtroppo, è avvenuto in passato, sulla base di non si sa quali fonti ed indizi, lo si è privato della libertà” fa notare il Presidente del Municipio XI Andrea Catarci.

La vicenda di Lander. La storia di Lander è particolarmente amara e, per i suoi coetanei italiani, addirittura surreale.
Secondo quanto si apprende, da informazioni circolate attraverso alcuni flyer distribuiti nei giorni scorsi, Lander avrebbe già subito una serie di violenze da parte di personaggi non identificati, nel maggio del 2009, cui è seguita un’ incarcerazione avvenuta esattamente 3 anni fa. Per quanto si può sapere leggendo il volantino, Lander è stato rapito, picchiato, costretto a fare dei nomi, e tutto perché, siamo sempre nell’estate del 2009, è accusato di aver preso parte, sette anni prima, ad alcuni scontri di piazza a Bilbao. In quell’epoca, il militante basco, era poco più che un bambino.


Solidarietà del Municipio XI. “Ora Lander si trova agli arresti domiciliari per accuse che nel nostro Paese non sarebbero nemmeno prese in considerazione dalla magistratura ed addirittura la Spagna avanza una richiesta di estradizione. Ci si augura che tutta questa vicenda possa concludersi al più presto e nel miglior modo possibile, con la restituzione della libertà al giovane basco” ha commentato  Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella: il municipio si augura venga scarcerato l’attivista basco

RomaToday è in caricamento