Mercoledì, 23 Giugno 2021
Garbatella

La Federazione della Sinistra a fianco dei lavoratori del Cto

La Federazione della Sinistra dell'XI municipio insieme ai cittadini del municipio l'11 dicembre davanti la Regione Lazio per difendere il CTO

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La Federazione della Sinistra dell'XI municipio aderisce convintamente alle iniziative di lotta previste per il prossimo 11 dicembre a difesa della struttura ospedaliera del CTO. La progressiva dismissione del CTO è una ferita aperta per il nostro municipio ed i suoi cittadini e per la città intera. La incapacità dimostrata sinora dalla politica regionale di riorganizzare ottimizzando il servizio sanitario e la cecità di un Governo nazionale che non sa andare oltre il dato ragionieristico guidato solo dalla logica dei tagli, producono prezzi inaccettabili per i cittadini che vedono presidi e servizi pubblici storici scomparire e con loro il diritto ad una sanità pubblica. Tutto questo si inserisce in un processo di ridimensionamento dell'offerta di servizi ospedalieri, di pronto soccorso e ambulatoriali portata avanti negli ultimi anni e che Monti annuncia peggiorerà in futuro. Così i cittadini sono costretti a servirsi delle strutture e degli ambulatori privati, che traggono il massimo beneficio dal decadimento dell'offerta pubblica; e in questo momento di crisi, aumentano i costi della salute. I cittadini le forze politiche e il Municipio devono impedire un ulteriore arretramento nei "Livelli Minimi ed Uniformi di Assistenza" erogabili dalla Azienda Sanitaria Locale, per non compromettere il fondamentale diritto alle "Pari Opportunità di Accesso" alla offerta di salute esistente nella ASL. Siamo convinti che anche il Municipio si debba adoperare, insieme al Comune di Roma ed ai Dirigenti della ASL di competenza, per monitorare, nel tempo e nello spazio i servizi, erogati ed erogabili, dalle strutture pubbliche allocate nel territorio del Municipio, evidenziando l'eventuale esistenza di sovrapposizioni tra quell'offerta e quella dei "privati convenzionati". Questo dovrebbe essere utilizzato per impedire che il taglio dei posti letto e dei servizi previsti nella Regione Lazio dalla Legge di Stabilità si riversi senza distinzione tra pubblico e privato e tra i servizi che funzionano bene e quelli che funzionano male. Se c'è da tagliare, bisogna tagliare prima di ogni altra cosa i servizi privati che sono un doppione di quelli pubblici, per lasciare al privato solo i servizi complementari che integrano e ampliano l'offerta pubblica, concentrandosi sulla necessità di miglioramento dei processi produttivi delle aziende pubbliche e su una maggiore razionalità nella allocazione, spaziale e temporale, delle risorse sempre più scarse (umane, tecnologiche, organizzative, economiche e finanziarie) della ASL. L' 11 dicembre saremo in piazza con i cittadini per difendere il CTO e il nostro diritto alla salute.

Ferruccio Nobili (portavoce Federazione della Sinistra XI Municipio)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Federazione della Sinistra a fianco dei lavoratori del Cto

RomaToday è in caricamento