menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Air Terminal Ostiense: arriva il chiarimento

Concluso l'incontro, tenutosi in mattinata. Per il Municipio si è trattato di "un proficuo confronto tra tutti gli attori coinvolti per superare le difficoltà attuali"

Sembrano diramarsi le nubi che si stavano stagliando sull’ Air Terminal Ostiense. I lavori di riqualificazione della struttura progettata da Lafuentes e realizzata ben 22 anni fa, potrebbero riprendere in tempi brevi.

“Nell’importante riunione odierna, tenutasi presso il Municipio Roma XI sulle recenti problematiche che hanno portato alla sospensione dei lavori di Eataly all’AIR Terminal Ostiense, c’è stato un proficuo confronto tra tutti gli attori istituzionali ed imprenditoriali coinvolti. In particolare, si è individuata e condivisa una strada per superare le difficoltà attuali” hanno dichiarato, a margine dell’incontro, il Presidente ed il Vice Presidente del Municipio XI, rispettivamente Andrea Catarci ed  Alberto Attanasio.

Le questioni oggetto dell’incontro odierno, erano diverse. Si partiva dalla pendente richiesta di cambiare la destinazione d’uso di 3000 metri quadrati, facendoli passare da “servizi di stazione” a zona commerciale”.

Su questo aspetto, fanno sapere i due amministratori municipali “c’è stato l’impegno dell’Ufficio Condono Edilizio di Roma Capitale ad esaminare ed a rilasciare in tempi brevi i relativi atti burocratici, in riferimento alla sanatoria sulla pratica di condono pendente. Dopo, la proprietà presenterà un’ulteriore  Dichiarazione di Inizio Attività (DIA), strumento previsto dalla legislazione per sanare le difformità recuperabili e che comporterà l’eliminazione di quelle parti che non possono essere autorizzate. La Sovrintendenza Capitolina, poi, si è impegnata a svolgere un sopralluogo per appurare in tempi brevi l’entità delle modifiche, non autorizzate, alla facciata dell’edificio.”

Un accertamento necessario, perché su queste modifiche, il Municipio XI, aveva dichiarato di volerci veder chiaro.

Ed a questo punto, riscontrata la disponibilità e la collaborazione delle parti, il Municipio XI, che aveva richiesto ed ottenuto dalla Polizia Municipale di apporre i sigilli, chiarisce la propria posizione.

“Il Municipio Roma XI ribadisce la propria volontà di trovare una soluzione che consenta di proseguire nel rispetto delle norme, in particolare per le 420 persone che da giugno potranno trovare lavoro nel megastore del cibo di qualità. Ci si augura che tutti manterranno gli impegni presi – dichiarano Catarci e Attanasio – in modo di avere la possibilità di aprire in tempi brevi la nuova sede” .

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento