Domenica, 19 Settembre 2021
Garbatella San Paolo / Via Antonino Pio

San Paolo: il giardino di via Antonino Pio resta il più brutto di Roma

A quattro mesi di distanza dalla segnalazione del degrado che caratterizza l'area verde, nulla è cambiato e, se possibile, le brutture sono addirittura aumentate

Del giardino di via Antonino Pio ne avevamo già parlato, agli inizi di settembre, dunque oltre quattro mesi fa.

LA SECONDA VISITA - Lo avevamo fatto per ironizzare sulla scarsa manutenzione che lo caratterizza. Per quel senso di abbandono ed incuria, che certo non può rendere appetibile un’area pubblica. Da allora, purtroppo, nulla è cambiato. Siamo andati, in mattinata, ad effettuare un sopralluogo ed abbiamo notato che è rimasto tutto pressocchè invariato. Qualche novità, in effetti, si registra. Per la prima volta, infatti, abbiamo visto un blando tentativo di sistemazione, consistente nell’aver gettato le vecchie piante, essicatesi al sole. Le fioriere dove erano state lasciate a morire, adesso sono vuote. La speranza è che siano stati piantati dei semi, che magari germoglieranno dopo l’inverno.

IL DEGRADO AUMENTA - La desolazione che si respira nel giardino, è palpabile. A poche decine di metri si trova un’altra area verde, tra via Gozzi e via D’Amico, molto frequentata dagli studenti di Roma Tre che, in pausa pranzo, faticano anche a trovarvi posto. Se venisse attrezzato anche il giardino di via Antonino Pio, con qualche panchina, si potrebbe invertire la tendenza. Invece di panchine non ve n’è neppure l’ombra, i piccioni sono gli unici assidui frequentatori dell’area e, per rifocillarsi, oltre ad un’altalena tristemente rotta, vi è soltanto un materasso gettato a terra, dietro le fioriere. Il tempo passa, ma il titolo del giardino più brutto di Roma, comincia a divenire impossibile insidiarglielo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo: il giardino di via Antonino Pio resta il più brutto di Roma

RomaToday è in caricamento