rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Garbatella Montagnola / Via Benedetto Croce

Il Municipio XI aderisce al Gay Pride

Tante iniziative, portata avanti dal Municipio XI per combattere l’omofobia. Sul piano simbolico il recente posizionamento di cartelli e strisce arcobaleno. Su quello sostanziale, l’ istituzione del registro per le unioni di fatto

Ancora un impegno, da parte della Giunta Catarci, per sostenere le ragioni di una società votata all'inclusione sociale.

Adesione al Gay Pride. Dopo la recente inaugurazione delle strisce stradali e dei cartelli con i colori dell’arcobaleno, il Municipio XI ufficializza la propria adesione al prossimo Gay Pride. “Per il quarto anno consecutivo la Giunta Municipale ha aderito formalmente alle manifestazioni del Gay Pride per il raggiungimento di pari diritti civili delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Saremo presenti al Concerto di questa sera a Piazza Farnese ed alla manifestazione di domani per sostenere la difesa e la promozione dei diritti civili, perché una società può essere realmente civile e democratica solo se si dà garanzia a tutte e tutti di poter vivere liberamente il proprio orientamento sessuale.” – dichiarano in una nota congiunta Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI e Carla Di Veroli, Assessora municipale alle Pari Opportunità.

Ritardo legislativo. Sul tema delle discriminazioni sessuali,  Di Veroli ha poi voluto effettuare una puntualizzazione importante, “Sempre più frequentemente si verificano anche nella nostra città  episodi di intolleranza ai danni delle persone omosessuali, come quella che ha subito pochi giorni fa Guido Allegrezza, noto attivista dei diritti LGBT. ll nostro Paese non ha ancora approvato  una Proposta di Legge contro l’omofobia e stiamo scontando un ritardo legislativo che ci porta ad essere ancora privi di adeguata normativa in materia” fa notare l’Assessora alle Pari Opportunità.

Allargamento libertà individuali. Un ritardo legislativo che chiama in causa le istituzioni nazionali, ma non quelle di prossimità perché, come ha fatto notare il minisindaco Catarci, "il Municipio XI ha dimostrato sul campo di lavorare concretamente per l’allargamento della sfera delle libertà personali e dei diritti di cittadinanza, attraverso l’istituzione dei Registri per il Testamento biologico prima e quello delle Unioni Civili poi, nonché, proprio questa settimana, attraverso il posizionamento di segnali e strisce arcobaleno nelle due sedi municipali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio XI aderisce al Gay Pride

RomaToday è in caricamento