Domenica, 25 Luglio 2021
Garbatella Garbatella / Via Giovanni da Capistrano

Garbatella: la lotta al degrado passa per la riscoperta della storia

Si torna a chiedere la sistemazione dei simboli della Garbatella, come la scalinata della Fontana Carlotta. Perchè "riscoprire le nostre radici si può fare anche estirpando le erbacce". L'appuntamento è per l'8 settembre

Foto di Fata Garbatella

La Fontana Carlotta rappresenta uno dei simboli più forti della Garbatella. E d’altra parte, anche la “Garbante” costituisce un simbolo della romanità. Dunque non c’è niente di più sensato se, per riscoprire le proprie radici, si decida di procedere con la richiesta di salvare i propri monumenti. Di combattere il degrado. Di estirpare le piante infestanti che, tra le scalinate ed i muretti, hanno riempito il quartiere.

L'ARMISTIZIO - Fata Garbatella e l’Associazione Il Tempo Ritrovato hanno pensato di rilanciare la lotta al degrado, giocando un po’ con le date. La guerra ai writer, alle piante infestanti ed agli atti vandalici, sarà così ripresa con la serata dell’8 settembre. Un giorno importante, non certo casuale: l’8 settembre di sessantuno anni fa, il Generale Badoglio dai microfoni dell’EIAR annunciava l’Armistizio.

L'ARTE SALVA LA STORIA - Dalla guerra ai vandali all’Armistizio nella guerra più sanguinaria del secolo scorso. Per “salvare le radici ed estirpare le erbacce -  scrive Fata Garbatella –passeggiando nel quartiere tra degrado e poesia”. In altre parole, per usare sempre una sua espressione, il tentativo che si tornerà a riproporre sarà quello di “salvare la nostra storia… con l’arte della Garbatella”. A partire dalla Fontana Carlotta e dalla sua storica scalinata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella: la lotta al degrado passa per la riscoperta della storia

RomaToday è in caricamento