Mercoledì, 16 Giugno 2021
Garbatella San Paolo / Viale Leonardo da Vinci

PUP Da Vinci, Catarci attacca l'assessore Esposito: "Preferisce dedicarsi ad Erri De Luca"

Il Presidente Catarci va all'attacco del neo Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, giudicando deludente la sua attività amministrativa. "Nemmeno sul PUP Da Vinci ci ha risposto, anche se noi gli abbiamo già fornito tutta la documentazione sulla vicenda"

PUP da Vinci. Immagine di repertorio.

Si fa sempre più difficile il rapporto tra il neo Assessore Capitolino Stefano Esposito ed il Presidente Andrea Catarci. A peggiorare il quadro, una recente intervista con la quale Esposito, non ha lesinato complimenti ad Erri de Luca. Dello scrittore partenopeo, molto apprezzato nel Municipio VIII, è stata offerta una descrizione poco lusinghiera. Scatenando la reazione del Minisindaco.
 
ESPOSITO E DE LUCA - "L'Assessore comunale ai Trasporti e alla Mobilità Esposito non dà segni di vita rispetto all'attività politico - amministrativa ma in compenso continua a dispensare perle di saggezza, stavolta attaccando infantilmente la figura e l'opera dello scrittore Erri De Luca, da cui lo divide la convinzione pro Tav e una evidente e giustificata soggezione culturale" osserva Catarci, ricordando del neo arrivato in Campidoglio anche "le affermazioni sul passato antiromanista, nonché i toni insultanti e sprezzanti nei confronti dei lavoratori ATAC".

LA CRITICA ALL'OPERATO - Dalla critica per le considerazioni espresse su De Luca, si passa poi all'analisi del lavoro svolto dall'Assessore Esposito. “Non ha abbozzato nessun serio disegno per l'immobile mobilità cittadina – gioca con le parole Catarci – nè per potenziare i trasporti urbani o per riqualificare la Roma-Ostia Lido”. In fatto di mobilità, la critica centra poi l'obiettivo, andando a segno su un tema che nel territorio si trascina da anni: il PUP Da Vinci.

IL PIANO INTERRATO - Anche dal precedente Assessore Improta, il Municipio non  era riuscito ad ottenere l'attenzione dovuta. Provocatoriamente, si era anche annunciata la volontà di guidare una manifestazione di prostesta sotto i relativi uffici. Con l'arrivo di Esposito, viene da sè che  la musica non sia affatto cambata. "Non ci è stata data nessuna risposta neppure sul Pup Da Vinci, una delle più assurde questioni aperte nel Municipio VIII, con un cantiere che dal 2009 tiene in ostaggio un viale, sulla base di un progetto che da oltre un anno si è deciso unanimemente - Municipio e Campidoglio - di annullare, ripristinando l'arteria.  Ancora non si muove nulla  - sottolinea Catarci - per l'inerzia di Esposito e dei suoi uffici, malgrado un ennesimo atto ufficiale approvato a luglio dal Municipio e recapitato all'Assessore insieme a tutta la storia pregressa". Il cantiere resta però al suo posto, consegnato ad un paradosso invicibile. Doveva migliorare la mobilità, ed invece è ancora lì: un  immobile volano di degrado.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PUP Da Vinci, Catarci attacca l'assessore Esposito: "Preferisce dedicarsi ad Erri De Luca"

RomaToday è in caricamento