rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella Garbatella

Precari della scuola: il Municipio VIII si appella al buon senso del Campidoglio

La protesta delle insegnanti supplenti arriva al Municipio, che torna a solidarizzare con il personale scolastico, ricordando che la situazione attuale è diventata insostenbile, insicura e inadeguata

L’agitazione delle insegnanti precarie che già nella mattina di mercoledì avevano manifestato la loro profonda preoccupazione davanti la sede del Municipio VIII, trova una sponda proprio dall’ente di prossimità. La questione delle scarse risorse messe a disposizione per le scuole e gli asili nido, in effetti, è stata più volte denunciata dagli uffici politici di via Benedetto Croce.

UNA SITUAZIONE AL COLLASSO - Ma non soltanto la componente politica aveva ripetutamente segnalato le gravi carenze di personale di scuole ed asili. Già lo scorso gennaio, molte dirigenti scolastiche del territorio, avevano preso carta e penna per denunciare una situazione già all’epoca arrivata al collasso. Non molto deve esser cambiato se oggi il Presidente Catarci, tornando sull'argomento, ha dichiarato che la vicenda “sta diventando insostenbile”.

UN SERVIZIO INADEGUATO - La manifestazione che mercoledì si è svolta fuori la sede di via Benedetto Croce, ha avuto un seguito. Oggi “ le supplenti giornaliere che lavorano abitualmente nei nidi del Municipio Roma VIII,  insieme a numerosi genitori, sono venute a rappresentare il loro malcontento per le disposizioni contenute nel nuovo Contratto Decentrato. In particolare gli aspetti contestati riguardano l’impossibilità di sostituzione di parte del personale in malattia o assente per altri motivi, che produce un fuori rapporto sistematico di 12 bambini ogni giorno, cioè 12 bambini senza le due educatrici che sarebbero necessarie”.

UNA GESTIONE IRRESPONSABILE - Dodici bambini al giorno costretti a restare a casa, rappresentano “una situazione che sta mettendo in grossa difficoltà i Nidi e le Scuole dell’Infanzia,dove si è costretti ad erogare servizi inadeguati - ha ricordato il Presidente Catarci, prima di sottolineare che - Per quanto ci riguarda si ribadisce che le attuali disposizioni vanno contro una gestione responsabile delle scuole e dei nidi e mettono a rischio la sicurezza degli operatori scolastici e dei bambini.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari della scuola: il Municipio VIII si appella al buon senso del Campidoglio

RomaToday è in caricamento