GarbatellaToday

Occupazione ex Bagni Pubblici: il PD contrario lascia la maggioranza

Il gruppo Consigliare, in attesa di un chiarimento di fondo sulla direzione, l'azione politica e gli equilibri istituzionali del Municipio, lascia la maggioranza. Anche il Vice Presidente e gli Assessori Pd si dimettono

L’occupazione degli ex Bagni Pubblici della Garbatella, ha generato un polverone all’interno della maggioranza municipale. Si dimettono gli Assessori Antonetti e Gasparri, oltre al Vice Presidente Anna Rita Marocchi. Ed anche il gruppo consigliare del PD, lascia la maggioranza municipale. La motivazione di una scelta così drastica, è stata chiarita attraverso due comunicati.

IL PERCORSO CONDIVISO - “Sullo stabile degli ex Bagni Pubblici – scrive il segretario del Circolo PD Garbatella Guido Rossa – a novembre, in Consiglio Municipale era stato approvato un atto presentato dai Consiglieri del Partito Democratico in cui veniva chiesto che lo stabile fosse preservato da scopi di lucro e venisse destinato al bene comune. A seguito dell'approvazione i nostri Consiglieri hanno attivato reti di comunicazione con i propri referenti in Consiglio Comunale e hanno preso gli adeguati contatti con l'ATER (proprietario dello stabile) per avviare un percorso di riqualifica che portasse gli ex bagni pubblici a essere di nuovo aperti a tutti. Questo percorso – si sottolinea - è stato bruscamente interrotto dall'occupazione dello stabile e, a livello istituzionale, visto l'appoggio dato da esponenti di SEL agli occupanti, ha portato a una profonda rottura in Municipio che ha causato l'annuncio dell'uscita del Partito Democratico dalla maggioranza”.

MODI ANTIDEMOCRATICI - “Noi, come Circolo Territoriale e come Partito, non possiamo e non dobbiamo permettere che ancora una volta abbiano la meglio i modi antidemocratici di chi ha la supponenza di definirsi ‘custode popolare della rigenerazione urbana’ e la prepotenza di decidere la destinazione d'uso di uno spazio simile senza creare prima un confronto con la cittadinanza - si legge ancora nella riflessione del Circolo PD Guido Rossa, che si conclude ricordando che  - Un percorso di riqualificazione si decide insieme e non s'impone”.

LE DIMISSIONI - A corollario di quest’impostazione, come si accennava, sono arrivate le dimissioni degli Assessori e l’abbandono della maggioranza municipale del PD. “In seguito all'ennesima occupazione di un edificio destinato ad uso pubblico nel cuore della Garbatella   anche secondo atti dello stesso Municipio VIII, il gruppo del Partito Democratico  ha deciso di uscire dalla maggioranza in attesa di un chiarimento di fondo sulla direzione, l'azione politica e gli equilibri istituzionali dell' attuale governo municipale” scrive in una nota il PD del Municipio VIII. “In piena condivisione delle motivazioni politiche espresse dal capogruppo Pd – si legge ancora nel comunicato - la vicepresidente Anna Rita Marocchi, e gli assessori Dino Gasparri ed Emiliano Antonetti consegneranno al presidente Andrea Catarci le proprie dimissioni, sempre finalizzate ad un chiarimento definitivo e non più rinviabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento