rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella Garbatella / Via Costantino

Albergo di via Costantino, FdI: "Non ci stupirebbe che le scritte possano essere viatico all'occupazione"

Gli esponenti di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Glauco Rosati capogruppo del Municipio VIII e Andrea De Priamo portavoce romano chiedono "risposte urgenti da parte delle istituzioni"

La vicenda dell'albergo di via Costantino costituisce una plastica rappresentazione del fallimento del modello di governo della città operato dalla sinistra negli anni di Veltroni e Rutelli ed allo stesso tempo, della paralisi amministrativa dell'attuale giunta del sindaco Marino e del presidente del Municipio VIII Catarci. Infatti, se è vero che la realizzazione del mastodontico complesso edilizio, ad oggi incompleto, è frutto di scelte urbanistiche degli anni del presunto "modello Roma", occorre segnalare che le attuali giunte non hanno dato alcun segnale concreto di risoluzione della grave vicenda.  L'albergo versa in condizioni di degrado con il continuo proliferare di scritte deturpanti e vengono segnalati dai cittadini esasperati continui andirivieni. Fratelli d'Italia esprime forte preoccupazione, anche perché non dobbiamo dimenticare che siamo nel Municipio delle "occupazioni", dove numerosi e disparati gruppi di estrema sinistra, ormai da molti anni, hanno messo in piedi un piano di spartizione e accaparramento del patrimonio pubblico e, non senza riscontrare alcuna resistenza, spesso con l'aperto sostegno delle istituzioni.

Non ci stupirebbe quindi che "le scritte" possano essere un viatico per l'occupazione dell'immobile.

In ogni caso, il nostro capogruppo in assemblea capitolina Fabrizio Ghera presenterà una interrogazione urgente per sapere cosa intenda fare l'amministrazione assente per il recupero dell'albergo. Fratelli d'Italia chiede che si prendano in esame, se la destinazione originaria non dovesse essere più percorribile, soluzioni alternative come ad esempio:

  • quella di destinare la struttura all'affitto a canone concordato a "studenti universitari", vista la presenza massiccia sul territorio di sedi della "terza università", proposta che potrebbe essere un valido supporto per contrastare la speculazione di cui spesso sono vittime gli allievi in cerca di alloggio;
  • quella di trasformare la struttura in alloggi da destinare alle "giovani coppie italiane", anche questi con affitti concordati, ma con la finalità di giungere, nel tempo, al riscatto degli appartamenti.

«Chiediamo risposte urgenti da parte delle istituzioni assenti e silenziose su questo come su altri gravi problemi del territorio» - dichiarano, in una nota congiunta, gli esponenti di Fratriselli d'Italia-Alleanza Nazionale, Glauco Rosati capogruppo del Municipio VIII e Andrea De Priamo portavoce romano.

COMUNICATO STAMPA a firma di  Glauco Rosati capogruppo del Municipio VIII e Andrea De Priamo portavoce romano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albergo di via Costantino, FdI: "Non ci stupirebbe che le scritte possano essere viatico all'occupazione"

RomaToday è in caricamento