Martedì, 15 Giugno 2021
Garbatella Garbatella

Emergenza neve, Catarci: "Chiesti al sindaco fondi per i danni riportati"

Dopo la prima fase dell'emergenza, ora è necessario riparare i danni su strade e marciapiedi, controllare i tetti delle scuole e gli alberi, ripristinare gli impianti idraulici andati in tilt. "Per questo abbiamo chiesto al sindaco un finanziamento straordinario", dichiara Catarci

La neve ha messo a dura prova la città, oltre a far gioire cittadini e turisti per lo spettacolo inusuale. Dopo una difficile gestione dell'emergenza, tra disagi non del tutto previsti e polemiche tra il Campidoglio e la Protezione civile, occorre ora aprire una fase due, provvedendo al monitoraggio e alla riparazione dei danni provocati nei municipi. Nel municipio XI, il presidente  Andrea Catarci richiede al sindaco Alemanno e all'assessore al bilancio Lamanda un finanziamento straordinario.

"L’eccezionalità della copiosa nevicata, del freddo intenso e delle gelate - dichiara Catarci - hanno imposto uno sforzo ingente per attuare gli interventi di messa in sicurezza nel territorio. Nel Municipio Roma XI l’unità di crisi, composta dagli uffici tecnici e dalla Polizia Municipale dell’XI Gruppo, dallo scorso venerdì ha attivato e coordinato i lavori delle ditte incaricate della manutenzione urbana e del verde, anche avvalendosi del fondamentale contributo volontario della Brigata Garbatella Protezione civile Arci. Dopo aver rimosso il ghiaccio e i rami caduti in parecchie parti - continua Catarci - non sono rilevabili particolari situazioni di insicurezza, con la prima fase dell’emergenza che, come nel resto della città, è stata affrontata solo con gli scarsi fondi a disposizione nel bilancio municipale".

"Si rende ora necessario fronteggiare adeguatamente la seconda - prosegue il minisindaco - e procedere alla riparazione dei danni riportati su strade e marciapiedi a seguito del gelo e dell’uso delle catene, agli eventuali ripristini degli impianti idraulici e dei tetti delle scuole, già messi a dura prova dal nubifragio dello scorso autunno, al controllo degli alberi nei giardini scolastici e nelle aree verdi delle case comunali. Per questi motivi si è fatta richiesta al Sindaco Alemanno ed all’Assessore al Bilancio Lamanda di un finanziamento straordinario per consentire nei tempi più rapidi possibile di affrontare tali problematiche".

Catarci riserva infine una critica alla gestione complessiva dell'emergenza neve da parte del Comune: "Si auspica che almeno stavolta ci si renda conto davvero della situazione e che non si continui a giocare con le sorti della città, in una sciagurata gestione complessiva dell’emergenza fatta di parole vuote, scaricabarile e gaffe, con un Sindaco che si è persino dimenticato di chiedere l’intervento della Protezione Civile e che solo ieri mattina annunciava la riapertura delle scuole per martedì, poche ore prima di emanare una nuova ordinanza con cui si è disposta una nuova chiusura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza neve, Catarci: "Chiesti al sindaco fondi per i danni riportati"

RomaToday è in caricamento