GarbatellaToday

De Palo contestato a Garbatella: "Voleva nascondere la sua iniziativa elettorale"

Le spiegazioni sull'occupazione temporanea di piazza Sauli, contro la manifestazione dell'Assessore alla Famiglia, raccolte sulle pagine di facebook

L’incontro che domenica 19 l’Assessore Gianluigi de Palo ed alcuni referenti della Lista Cittadini per Roma avevano in programma alla Garbatella, non è andato in porto. L’appuntamento, letto come un comizio elettorale “mascherato da una festa per la famiglia”, come ha evidenziato il Consigliere capitolino Andrea “Tarzan” Alzetta,  ha prodotto una serie di commenti. La posizione dell’Assessore, l’abbiamo riportata utilizzando un suo comunicato. Per quanto riguarda le ragioni dei contestatori, facendo un giro per la rete, sembrano concordare tutte su un fatto: l’incontro sembrava profilarsi come un comizio elettorale.

Così, nella pagina Play Lab Amedeo Ciaccheri, nata per supportare l’elezione del giovane candidato indipendente, si legge chiaramente che  “l'assessore alla famiglia De Palo voleva fare un bel comizio elettorale a Garbatella col suo amico sindaco Alemanno, mascherando questa iniziativa come una giornata dedicata bambini con zucchero filato e porchetta” . Da questa premessa, deriva una conseguenza. “La comunità territoriale antifascista del Municipio delle Fosse Ardeatine lo ha impedito occupando la piazza e bloccando il comizio! – si legge sempre nella pagina facebook - Volevate venire a fare campagna elettorale qui nel nostro quartiere, ma anche questa volta non siete passati. A chi promette di difendere la famiglia abbiamo una cosa chiara da dire: altro che zucchero filato, vogliamo reddito, servizi sociali e libertà civili per tutti!” termina il post a firma Play Lab Territoriale Municipio 8.

Anche il Consigliere di Roma Capitale, Andrea Alzetta, sposa la posizione poc’anzi riportata. "De Palo, Garbatella ti ha dato una lezione di democrazia!” – titola un post di “Tarzan” , che prosegue - L'assessore De Palo ieri voleva nascondere una sua iniziativa elettorale a Garbatella, mascherando la giornata come una festa per i bambini e per i valori della famiglia. Il giochetto non ha funzionato: la mobilitazione del quartiere di Garbatella ha boicottato l'iniziativa intrisa della solita ipocrita retorica sulla famiglia . La città dei diritti si è ribellata contro chi vuole negare le libertà civili a tutta la cittadinanza. De Palo e Alemanno hanno distrutto il welfare in questa città, ma il loro tempo e arrivato: ora Roma volterà pagina” conclude il post il Candidato indipendente di SEL all’Assemblea Capitolina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento