GarbatellaToday

Alla Garbatella nasce la rete Magma: “Una sfida per la nuova amministrazione”

Nasce un nuovo spazio politico di discussione, tra associazioni e comitati, per rompere l'egemonia di una certa classe politica attraverso una partecipazione realmente dal basso

Si è svolta nella tarda serata di giovedì 18, nei locali dell’Urban Center di via Niccolò Odero, una “prima chiacchierata” in vista della formazione della rete Magma.

COS'E' MAGMA - All’incontro, cui ci riferiscono fossero presenti una cinquantina di persone, ha preso parte anche Andrea “Tarzan” Alzetta, già Consigliere Capitolino in quota Action.  “L’idea è mettere insieme tante realtà che oggi nutrono una speranza di cambiamento, dopo che Alemanno è stato cacciato dal voto dei romani. Si tratta di realtà – chiarisce Alzetta -  che vogliono approfondire le questioni ben oltre la mera riproposizione di slogan e temi, costruendo  una sfida per la nuova amministrazione comunale e regionale, attraverso  un percorso di partecipazione circolare, democratico, che rompa un meccanismo di egemonie e appartenenze”.

LA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA - Creare un’alternativa ad un modo di fare politica, andando anche a leggere alcuni documenti circolati, significa puntare sulla “democrazia locale come frontiera tra l’antico e il moderno” attraverso il “decentramento amministrativo, il coinvolgimento della cittadinanza; ma anche implementando politiche per favorire l’occupazione verde, le politiche per il riuso; e ancora puntare alla gestione collettiva del patrimonio pubblico, anche mediante  “autogestione locale del patrimonio residenziale e commerciale del Comune e della Regione come occasione di promozione sociale delle comunità”.

LA SFIDA AL CENTROSINISTRA - Tornando al discorso delle egemonie, Alzetta ci ricorda che  “o si dividono all’interno in correnti, sempre più deboli, oppure vengono sussunte dall’amministrazione con la creazione di lobby che diventano via via acritiche”. Obiettivo ben lontano dalle intenzioni che sostanziano il  Magma, uno spazio politico di discussione che non mira a “fare lobbing” nè a “prendere posizione” , ma che ha l’obiettivo ben più ambizioso e difficile, di impostare le politiche pubbliche che vorremmo” si legge nel documento che accompagnava l’invito all’incontro. Ieri c’è stata una prima chiacchierata – ricorda Alzetta – Ci siamo dati appuntamento al  21 ed il 28 settembre, per continuare a costruire un’idea di città che metta al centro una diversa concezione di sviluppo”. La sfida è dunque lanciata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento