menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Garbatella, l’ex Farmer’s Market resta chiuso: “Ora serve un progetto partecipato”

Addobbato un albero di Natale davanti l'ex mercato di via Passino. Un'iniziativa per ricordare che è rimasto “completamente vuoto e senza alcun progetto futuro”

A novembre il Farmer’s Market di via Passino ha festeggiato un anno di chiusura. Un compleanno amaro, celebrato con una torta di cartone confezionata dagli attivisti del centro sociale la Strada.

L'albero di Natale

A distanza di due settimane la struttura, inutilizzata da ormai più di dodici mesi, è tornata al centro di un’iniziativa pubblica. Davanti l’edificio che ospitava i produttori agricoli a kmzero, trasferitisi nell’ex deposito Atac di San Paolo, è stato sistemato un abete. E sono stati portati tanti regali, ognuno dei quali accompagnato da un desiderio e da una proposta. 

“Un mercato sotto l'albero”

“Quei locali sono ancora completamente vuoti, inutilizzati e senza alcun progetto futuro” hanno ricordato gli attivisti de La Strada che, nel pomeriggio di lunedì 14, si sono incontrati in via Passino per “mettere un mercato sotto l’albero”. E’ questo infatti il desiderio che hanno espresso. Veder riaprire una struttura che negli ultimi 20 anni ha avuto una storia travagliata.

Il bando ritirato

Dal novembre del 2019 l’edificio è stato chiuso perchè, scaduta la concessione, il Campidoglio aveva deciso di metterlo a bando, fissando un canone di 156mila euro l’anno. L’avviso pubblico è però stato ritirato in “autotutela” dal Dipartimento attività produttive. Nonostante fosse già in corso al gara, si era ritenuto “opportuno e necessario rivedere le procedure di affidamento dei lavori di manutenzione del mercato, anche alla luce delle norme del codice degli appalti”. Da allora, trascorso un anno, non si sono registrate novità. 

La progettazione partecipata

In assenza d’iniziative istituzionali, hanno preso la parola le realtà del territorio. “Vogliamo dimostrare che un percorso di progettazione partecipata da tutta la Garbatella sul futuro del mercato” hanno fatto sapere da La Strada.  Per farci cosa? Le proposte sono appese sull’albero di Natale che è stato appena addobbato in via Passino. C’è chi suggerisce di farne un luogo di formazione, chi un polo per la solidarietà. E chi torna a candidarlo come spazio per promuovere “un’agricoltura pulita, sana e lontana dallo sfruttamento”. Finalità divergerti che convergono verso un unico obiettivo: mettere quell'edificio, rimasto troppo tempo chiuso, al servizio del quartiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento