menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Giovanni da Capistrano: il lotto 28

Via Giovanni da Capistrano: il lotto 28

Garbatella, cento anni portati bene: ecco tutti gli interventi promessi da Ater

Per il Centenario della Garbatella, Ater ha deciso di investire quasi un milione e duecentomila euro. Serviranno alla sistemazione degli edifici presenti nei lotti popolari

M ancano soltanto due mesi al centenario e per nascondere i segni del tempo, la Garbatella ha bisogno d'una cura ringiovanente. All’appuntamento il quartiere deve però presentarsi in buone condizioni. Per riuscirvi, può contare anche sul milione e duecentomila euro messi a disposizione da Ater.

Le manutenzioni già realizzate

Il tesoretto che l’azienda l’edilizia residenziale ha deciso di destinare alla Garbatella, è in parte già stato investito. Nel corso del 2019 infatti sono state realizzate le prime manutenzioni. Ne hanno beneficiato facciate, coperture, impianti elettrici di numerosi lotti popolari. In via Bartolomeo Romano, il rifacimento e la sostituzione di coppi e tegole, insieme al rifacimento di alcuni terrazzi, è stato l’intervento più costoso: ha impegnato 117mila euro sul totale di 360mila euro messi a disposizione nel 2019.

I fondi per il 2020

Il grosso degli interventi sono però stati preventivati per l’anno 2020. Per festeggiare al meglio i suoi cento anni, l’Ater ha messo in conto di spendere 820mila euro. Si sommano agli interventi destinati alle potature, al taglio ed alle nuove piantumazioni che consentiranno al quartiere di mantenere il suo importante patrimonio forestale.

I lavori più costosi

Le manutenzioni straordinarie che Ater intende eseguire per il centenario, saranno destinate a due fabbricati in via Edgardo Ferrati, a cui sono destinati oltre 367mila euro. Le principali lavorazioni, in quel caso, prevedono la revisione dell’intero manto di copertura in tegole e danni provenienti dalle infiltrazioni; la sostituzione del canale di gronda e dei discendenti esistenti, il rifacimento delle fioriere ed una serie di interventi sulla facciata. 

Altri interventi

Cospicui sono anche gli interventi previsti al lotto 19, in via Giovanni Battista Magnaghi. Le operazioni, che riguarderanno tutte le scale comprese tra la B e la G, prevedono interventi di lavorazioni sulle facciate, la tinteggiatura dei vani scala, la sostituzione della cortina ammalorata, e l’inevitabile trasformazione dell’alimentazione elettrica da 125 a 220 volt. Il tutto sarà realizzato grazie ad un finanziamento di 278mila euro.

Significativi sono anche gli interventi che riguarderanno il lotto 27/cdi via Rocco da Cesinale, ed in particolare la scala 0. Investendo 130mila euro Ater punta a realizzare una nuova copertura, a sostituire le porte in legno con altre in ferro, a lavorare al risanamento degli interni danneggiati dalle infiltrazioni. Con la somma stanziata da Ater verranno ripristinati anche gli intonaci della facciata e sostituiti i parapetti di protezione con delle ringhiere di ferro.

Cento anni portati bene

Gli interventi, già annunciati il 12 dicembre al Moby Dick, partiranno giusto in tempo per festeggiare i cento anni della Garbatella. L'avvio delle gare e dei lavori infatti è previsto proprio per il mese di febbraio, quello in cui il quartiere compie un secolo. E si andranno ad affiancare all'altro grande progetto che Ater e Regione hanno promesso. In omaggio al centenario, alla Garbatella saranno sistemati e messi a bando 30 locali commerciali, attualmente inutilizzati. La cura ringiovanente ha finalmente inizio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento