rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Garbatella Garbatella / Via San Nemesio

Il rilancio del Cto: una nuova unità spinale e appartamenti pre-dimissioni

All'inaugurazione anche il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, alla sua prima uscita a tema sanità: "Obiettivo, pronto soccorso aperto h24"

Prima uscita ufficiale a tema sanità per il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, che martedì 4 aprile ha inaugurato il nuovo reparto di unità spinale e la “Casa agevole” del centro traumatologico ortopedico (cto) “Andrea Alesini”.

Il taglio del nastro in occasione della 14esima giornata nazionale della persona con lesione al midollo spinale, per presentare un nuovo modello di cura e presa in carico che accompagna la persona nel percorso riabilitativo con ambulatori dedicati, utilizzo di attrezzature ad alta tecnologia come l’esoscheletro, attività di sport-terapia, piscina per idrochinesiterapia e l'innovativa “Casa agevole”, un appartamento accessibile pre-dimissioni.

Il modello prevede che, dopo il percorso di riabilitazione con un'equipe multidisciplinare e il raggiungimento di determinate abilità, la persona possa trascorrere alcuni giorni, anche con la presenza di un familiare, nella "Casa agevole", così da prendere dimestichezza con il livello di autonomia raggiunto prima di rientrare al proprio domicilio.  

Rocca: "Sento sulle spalle il peso della sfida della sanità"

"Questo ospedale è stato un punto di riferimento per tantissimi romani - ha detto Rocca - Vederlo trascurato, come è accaduto nel recente passato, faceva soffrire, anche perché qui sono cresciute tantissime eccellenze romane e qui è stata fatta tanta formazione. Inaugurare l’area di riabilitazione del reparto di unità spinale e la Casa agevole rappresenta un segno di speranza per il futuro. In questo senso, la mia attenzione sarà massima. Mi piacerebbe che in cinque anni il cto riprendesse il primato che merita in campo neurochirurgico e ortopedico, con il pronto soccorso aperto h24 e con la giusta attenzione al reclutamento del personale. Quando le Regioni vanno in difficoltà, i primi tagli colpiscono sempre il personale. Mi auguro di poter invertire questa rotta. Sento sulle spalle il peso di questa sfida".

"Il percorso riabilitativo è un processo articolato e complesso e la nuova ala dell’unità spinale, con l’innovativa Casa agevole, consentirà di prenderci cura della persona anche nel difficile momento delle dimissioni - ha aggiunto Giorgio Casati, direttore generale della Asl Roma 2 - quando da un ambiente “protetto” tornerà in un mondo che troppo spesso dimentica di abbattere le barriere, architettoniche e culturali, per includere i bisogni di chi ha una sedia a rotelle con cui convivere".

Ciaccheri: "Priorità urgentissima, rilanciare il pronto soccorso"

"Auspico che le dichiarazioni del neo presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, oggi possano concretizzarsi continuando in un percorso di salvataggio e di rilancio di una struttura ospedaliera troppo importante per Roma e per il territorio che la ospita - è stato il commento del presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri -  È ancora troppo vicina la memoria del cto come ospedale cartolarizzato e in dismissione, e il lavoro coraggioso di questi anni per il salvataggio della struttura ospedaliera e gli investimenti sulla tecnologica hanno fatto la prima parte di un percorso che deve continuare".

Per Ciaccheri "le priorità urgentissime sono rappresentate dal rafforzamento e il rilancio del pronto soccorso e le assunzioni necessarie per una struttura che deve ancora crescere molto per affermarsi come polo sanitario di eccellenza per il Centro Italia, per Roma e sicuramente per il Municipio che la ospita e che la difenderà sempre, assieme al suo personale come un bene comune da tutelare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rilancio del Cto: una nuova unità spinale e appartamenti pre-dimissioni

RomaToday è in caricamento