rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Garbatella Garbatella

Il Municipio VIII dà “un calcio all'omofobia”

Il Consiglio municipale continua la battaglia all'omofobia, aderendo alla campagna dei “lacci arcobaleno”

La lotta dell’Ente di prossimità alle forme di esclusione sociale, si arricchisce di un nuovo capitolo. Il Municipio per i diritti, come recita il cartellone arcobaleno all’ingresso di via Benedetto Croce, ha infatti aderito alla campagna contro l’omofobia promossa da una nota società di scommesse sportive.

LA CAMPAGNA - "Il Consiglio Municipale – leggiamo in una nota congiunta firmata dal Presidente Catarci, dall’Assessore Marocchi e dal Consigliere Conia -  ha approvato un atto con cui aderisce alla campagna Diamo un calcio all'omofobia, per la realizzazione di una giornata all'insegna della lotta all'omofobia nello sport. L'iniziativa di Paddy Power, Arcigay, ArciLesbica e Fondazione Cannavó, consiste nel chiedere ai calciatori di indossare i lacci Rainbow per sostenere la lotta all'omofobia, che può essere portata nei nostri territori, tra i ragazzi e le ragazze del Municipio VIII”.

PARTITA DI SOLIDARIETA' - “Il nostro atto sia da stimolo per Roma Capitale e per gli altri Municipi per far arrivare il nostro sostegno a tutti i ragazzi e le ragazze che si sentono soli ed isolati nel mondo dello sport – spiegano il Minisindaco, l’Assessora alle Pari Opportunità ed il Consigliere delegato alla rete RE.AD.Y. Flavio Conia -   L’idea è anche quella di realizzare, al più presto, una partita dove tutti i calciatori indossino i lacci Rainbow."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio VIII dà “un calcio all'omofobia”

RomaToday è in caricamento