GarbatellaToday

Casetta Rossa: con gli Orti Insorti si torna a parlare di sostenibilità e cibo biologico

Uno spettacolo teatrale con ingresso a baratto e scenografia riutilizzabile per il giardino di casa. Tutto questo è “Orti Insorti” il monologo di Elena Guerrini

Casetta Verde,il laboratorio nato in seno a Casetta Rossa spa, si supera. E porta in scena uno spettacolo teatrale, nel parco di Cavallo Pazzo, dove l’ingresso e rigorosamente “a baratto” e la scenografia è a disposizione degli spettatori. Tutto questo è “Orti Insorti”, il monologo realizzato da Elena Guerrini che “affronta con serietà e ironia temi legati all'ambiente, all'agricoltura biologica, al cibo sano, alla decrescita felice e alle lotte contadine – si legge nella nota inviataci - strizzando l'occhio alle forme di economia più primordiali” come quello del baratto. “In cambio della performance artistica di Elena Guerrini– spiegano gli organizzatori - il pubblico è invitato ad assistere allo spettacolo portando in dono un prodotto, possibilmente della terra, come olio, vino, formaggio, marmellata e così via”.

Ma la particolarità di Orti Insorti, non è legata solo al baratto. Infatti il monologo, che avrà inizio alle ore 18.30 in via Magnaghi, “è soltanto la parte centrale di un progetto più articolato – poiché – a precedere, accompagnare e concludere l'esibizione dell'attrice – che porta in giro il suo spettacolo dal 2007 - c'è tutto il lavoro dei partecipanti all'iniziativa di Casetta Verde ‘Costruiamo il teatro fuori dal teatro’, che abbraccia i temi del riutilizzo, dell'autocostruzione, della partecipazione e della condivisione degli spazi pubblici, con creatività e sensibilità artistica”.

“I residenti sono inoltre chiamati a contribuire alla realizzazione della scenografia, utilizzando materiale di recupero come pallet, bottiglie di plastica, lattine, e potranno farlo – ci spiegano telefonicamente gli organizzatori – presentandosi sabato mattina nel parco di Cavallo Pazzo”. Dopodichè, poiché il tema del riutilizzo è particolarmente caro a Casetta Verde, si ricorda che “gli spettatori,se lo desiderano, potranno portarsi via il pezzetto della scenografia che più gli piace, per sistemarlo nel proprio spazio privato o ancor meglio nel giardino condominiale. In questo modo la scenografia appartiene un po' a tutti, da chi la costruisce a chi se ne prende cura”. L’iniziativa, si svolgerà all’interno della Festa della Cultura di sabato 15 giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento