menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supplenze nelle materne, lo stillicidio continua

Oggi è stato il turno della scuola materna la Coccinella. Senza insegnanti supplenti, i bambini sono stati smistati nelle classi, creando un problema di sovraffollamento

Non sembra trovare soluzione il problema dell’assenza di insegnanti supplenti negli asili nido e nelle scuole materne. Un disagio che caratterizza tutta la città ma che, nelle strutture del Municipio VIII, ha recentemente provocato un’alzata di scudi. Da tempo la Presidenza ed alcuni Consiglieri hanno posto il problema.

L'ULTIMO SOLLECITO - “Solo pochi giorni fa ci si trovava a sollecitare per l’ennesima volta gli Uffici centrali ad intervenire per far fronte alle quotidiane segnalazioni di fuori rapporto numerico che giungono al Municipio dalle scuole e dai nidi del territorio – ricorda in una nota Andrea Catarci Presidente del Municipio VIII -  La causa è nota da tempo e riguarda l’assenza di personale educativo per garantire le supplenze delle insegnanti e delle educatrici. Quest’oggi è la scuola dell’infanzia Coccinella che non potrà garantire ad una sezione la presenza di un’insegnante nel pomeriggio per la mancanza di sostituzioni a disposizione del Municipio, costringendo i bambini che rimarranno a scuola, e non potranno essere recuperati dai propri genitori in anticipo, ad essere smistati nelle altre aule andando a creare un’inevitabile fuori rapporto numerico.”

SITUAZIONE INSOSTENIBILE - La luce al fondo al tunnel, nonostante le reiterate richieste, sembra ancora una chimera. I dati del fenomeno sono noti. Le soluzioni un po’ meno. “La situazione ormai è divenuta insostenibile –osserva il Minisindaco - Il Municipio ha fornito come richiesto dall’Assessorato capitolino competente i dati relativi al personale a disposizione e alle giornate di assenza negli ultimi due mesi, ma nulla è cambiato. A fronte di 141 insegnanti, distribuite su 20 scuole dell’infanzia, si hanno a disposizione solo 9 supplenti e su 151 educatrici, presenti nei 13 nidi del Municipio, si può contare su un massimo di 40 supplenti, che però sono impiegate su tutto il territorio cittadino.”

RECLUTARE ALTRE SUPPLENTI - Una soluzione, secondo il Presidente Catarci e non solo, ci sarebbe: reclutare altre supplenti, magari riaprendo le graduatorie .“Si rinnova l’appello al Sindaco Marino per scongiurare una più che probabile catastrofe da tempo annunciata. Serve quanto prima  - conclude la nota il Minisindaco - un provvedimento d’urgenza finalizzato al reclutamento di nuovo personale supplente.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento