Garbatella Garbatella / Viale Cardinale Guglielmo Massaia

Case Ater a Garbatella: il degrado che offende il quartiere

Lavatoi abbandonati, alberi malati, scale e marciapiedi divelti. Il lotto 28 della Garbatella versa in pesanti condizioni di abbandono

Lontano dai riflettori puntati, la Garbatella è un quartiere ricco di fascino. Ma anche di persistenti condizioni di abbandono, nascoste agli occhi del pubblico televisivo. E tuttavia così drammaticamente vere, da destare più di qualche preoccupazione all’amministrazione municipale. Perché non si tratta, come documentato dalle foto, soltanto di un problema di decoro. Scalinate divelte, buche nei marciapiedi, locali abbandonati, ingenerano anche preoccupazioni in ordine alla sicurezza per i residenti.

IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA. “La situazione a Garbatella sta diventando ogni giorno più pericolosa per gli abitanti dei lotti e per i cittadini tutti, con la sicurezza e la salute messe a repentaglio senza apparenti vie d’uscita - ha recentemente riconosciuto il Presidente del Municipio XII Andrea Catarci -  abbiamo recentemente effettuato un sopralluogo in alcune aree ed in particolare al lotto 28, tra viale Massaia e Via Tosi. Ne è uscito un quadro drammatico” documentato attraverso le  foto che ci ha inoltrato l’ufficio stampa di Presidenza.

UN DEGRADO PERSISTENTE. Quello che si può facilmente riscontrare, visionando la selezione di scatti che abbiamo pubblicato, è una condizione di degrado diffusa, ed a giudicare dai danni visibili, anche piuttosto duratura.“Vi sono un po’ ovunque muri di cinta pericolanti e recintati da mesi, scalinate e pavimentazione di  cortili e vialetti dissestate, presenza massiccia di eternit in spazi comuni, tetti malridotti e cadenti, alberi non potati da anni e evidentemente ammalati – fa notare Catarci - piante divelte su terrapieni dissestati,ringhiere divelte a rischio caduta, lavatoi e atri trasformati in discarica di oggetti ingombranti e motocicli, impianti elettrici scoperti sia all’esterno che dentro gli edifici, scale interne di accesso ai piani alti dissestate e pericolanti, intonaci inesistenti”. Insomma, tanti problemi da affrontare ed interventi da approntare sollecitando le istituzioni a vari livelli.

S.O.S. GARBATELLA. “Abbiamo sollecitato l’Ater Roma proprietaria di edifici ed aree, per chiedere di rimuovere le innumerevoli situazioni di rischio. Ed allo stesso tempo si è di nuovo sollecitata, la Regione Lazio, Provincia, Roma Capitale e i Ministeri interessati a mettere in atto un Piano straordinario, insieme al Municipio Roma XI – ci fa sapere Andrea Catarci -per riqualificare la Garbatella, quartiere bellissimo ma anche ultranovantenne e dunque bisognoso di particolari attenzioni.”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case Ater a Garbatella: il degrado che offende il quartiere

RomaToday è in caricamento