Sabato, 19 Giugno 2021
Garbatella Garbatella

Elezioni Municipio VIII, Forza Italia rompe gli indugi: "Il centrodestra va unito"

Centrodestra fiducioso: "Localmente superiamo il M5s"

Nella foto Simone Foglio e Paolo Barbato

Nel campo largo del centrosinistra si va verso le primarie. Un obiettivo che consentirebbe di misurare, tra PD e Super8, chi ha realmente i numeri per esprimere il candidato alla presidenza del Municipio VIII. La porta resta aperta anche ai delusi dal Movimento Cinque Stelle ed agli altri partiti che, alle Regionali, hanno sostenuto Zingaretti. La vera competizione, se primarie saranno, vedrà contrapporsi soprattutto Enzo Foschi ed Amedeo Ciaccheri.

Forza Italia primo partito della Coalizione

Se il centrosinistra ha iniziato a lavorare in prospettiva elezioni, non si può dire che il centrodestra sia rimasto a guardare. "I recenti risultati elettorali, confermano i Forzisti come primo partito della coalizione nel territorio e complessivamente in tutta Roma, e ne vedono raddoppiare i consensi rispetto alle ultime amministrative del 2016" fa notare Paolo Barbato, coordinatore municipale di Forza Italia. Nel collegio 8 Forza Italia ha scalato molte posizioni, rispetto alle ultime elezioni cittadini. "Partivano da un 4,6 % ora siamo al 10 come collegio e, nel Municipio VIII, abbiamo preso più di cinquemila voti". C'è però da fare i conti anche con Fratelli d'Italia e la Lega. Quest'ultima nel territorio non ha nomi da spendersi ma è pur sempre il municipio in cui vive la deputata Barbara Saltamartini e questo potrebbe avere un peso. Più probabilmente la partita per la scelta del candidato presidente verrà giocata tra Forza Italia e Fratelli d'Italia.

La sconfitta di Bordoni e le conseguenze sulla coalizione

Alessio Scimè, già capogruppo municipale nel partito di Giorgia Meloni, non si nasconde e, più volte, ha ribadito l'intenzione di candidarsi come presidente del centrodestra. E' evidente tuttavia che la decisione sarà presa dopo un confronto con Simone Foglio. La mancata elezione di Davide Bordoni alla Camera, ha avuto un effetto domino. Se fosse entrato in Parlamento, avrebbe liberato il posto in Campidoglio al primo dei non eletti, ovvero proprio a Simone Foglio. Quest'ultimo  potrebbe decidere di saltare un giro, rinunciando a candidarsi come Minisindaco dell'VIII Municipio.

Il sogno e la sinergia

L'unica certezza, per ora, è l'intenzione di non rompere il fronte. "Il risultato conseguito complessivamente dal centrodestra, che localmente , supera in consensi anche il Movimento 5 Stelle – osserva Paolo Barbato (FI) - ci indica di proseguire una sinergica collaborazione unitaria con gli altri partiti della Coalizione, per veder cosi finalmente realizzato dopo venti anni di Governo delle Sinistre e il fallimentare esperimento grillino, il "sogno" di portare alla vittoria il Centro Destra nello storico quartiere della Garbatella".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio VIII, Forza Italia rompe gli indugi: "Il centrodestra va unito"

RomaToday è in caricamento