Venerdì, 30 Luglio 2021
Garbatella Garbatella / Piazzale XII Ottobre 1492

Eataly: gli interventi infrastrutturali e la penuria di parcheggi

Ancora irrisolta la questione dei parcheggi, si pensa a soluzioni per mettere in sicurezza l'area antistante. Mentre il Municipio spiega come investirà i soldi ricavati dagli oneri concessori

Il problema della sosta selvaggia, di moda tra i clienti di Eataly ed Italo, lo abbiamo ripetutamente segnalato. E più volte abbiamo ricordato come, tutta la zona limitrofe all’Air Terminal Ostiense, nonostante siano stati costruiti tre importanti parcheggi, sia ancora inadatta a raccogliere la clientela che, con numeri impressionanti, continua a varcare i cancelli della struttura progettata da Julio Lafuente.
 

Il tesoretto.  “Bisognerà attendere settembre – aveva ammesso il Presidente Catarci – per capire il reale afflusso di persone e per intervenire di conseguenza”. Ma intanto è già possibile capire quali saranno gli interventi nell’area. Sgomberando il campo da equivoci, non sarà il Municipio XI a realizzare ulteriori parcheggi poiché “del milione e mezzo circa che arriverà al Muncipio – fa notare Catarci – verranno usati diversamente. Quei soldi sono dovuti al fatto che, da una parte,  c’erano dei lavori fatti in difformità, realizzati senza il necessario condono, solo successivamente ottenuto; e dall'altra derivano dal fatto che la GEAL – proprietaria della struttura – aveva dichiarato di compiere lavori di manutenzione, mentre in realtà avevano portato avanti una manutenzione, che ha costi diversi”. Tutti i denari ottenuti dalla messa a norma di queste situazioni, già ampiamente descritte, hanno permesso al Municipio XI, di mettere da parte un tesoretto.

Gli interventi del Municipio. “ Lì si gioca un’importante partita, perché metà di quei soldi li utilizzeremo per le spese relative alla manutenzione scolastica, mentre per gli altri 750mila euro - prosegue il Minisindaco - non saranno spesi per creare parcheggi". Non è questo un problema che possa risolvere il Municipio – chiarisce Catarci – anche perché non siamo stati noi a progettare l’arrivo di Eataly ed Italo, altrimenti avremmo pensato a quanti posti auto servissero ed al piano traffico. Invece il grosso di quei soldi saranno spesi per la riqualificazione stradale su via Ostiense e le strade limitrofe, come via Pigafetta, che è ridotta in uno stato pietoso, marciapiedi inclusi”.

La messa in sicurezza del piazzale. Chiarito l’aspetto relativo ai parcheggi ed ai soggetti che, eventualmente, dovranno prendere in carico la questione, il Presidente del Municipio XI ci rilascia un’anteprima:“EATALY si è resa disponibile a fare dei lavori nella parte antistante – quella, quindi, divisa dallo spartitraffico su cui si parcheggiano regolarmente i motorini - poiché siamo ancora senza bilancio, abbiamo detto che possiamo dare un apporto tecnico.  Si pensava ad una doppia carreggiata, con marciapiede in mezzo fornito di parapedonali. Si tratta di un progetto in cui sono previsti attraversamenti pedonali e dossi rialzati, per mettere in sicurezza un’area dove gli automobilisti erano soliti sfrecciare, visto che, a lungo, quella zona è  rimasta una terra di nessuno. E da parte nostra, c’è tutta la volontà di dare una mano”.

Ricordando che EATALY si è dichiarata disponibile ad installare, su richiesta di molti utenti, delle rastrelliere per le biciclette, sembrerebbe plausibile ipotizzare, per il mese di settembre, una serie d'interventi interessanti a favore della mobilità nell’area. Sempre in attesa di risolvere la questione dei parcheggi.
 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eataly: gli interventi infrastrutturali e la penuria di parcheggi

RomaToday è in caricamento