rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Garbatella Ardeatino / Via di Grotta Perfetta, 603

Nel piano di zona Roma 70 Enpaia mette in vendita gli immobili a prezzo di mercato: famiglie a rischio sfratto

La denuncia di Asia Usb: "Prezzo fino a 3mila euro a mq, impossibile per molti di loro accendere mutui"

Acquistare casa a prezzo di mercato, oppure andare via. E' la scelta di fronte alla quale si trovano 25 famiglie residenti nel piano di zona Roma 70, in via di Grotta Perfetta 603, comunicata in videoconferenza dalla fondazione Enpaia proprietaria degli immobili, come denuncia Asia Usb. 

Vendita a 3mila euro al metro quadro

"Questi alloggi assegnati in parte attraverso la commissione prefettizia agli inquilini che all’epoca avevano lo sfratto, ricadenti nel piani di zona Roma 70 - fanno sapere dall'associazione inquilini e abitanti - vengono proposti alla vendita ai prezzi più alti del mercato, cioè di quelli stabiliti in base alle valutazioni Omi (come la Fondazione ha fatto negli altri casi di dismissione), calcolati invece da una SpA (di cui non si conosce il nome) per la cifra di 3.255 euro a mq: questo nonostante la legge obblighi i proprietari di questo tipo di alloggi a rispettare il prezzo massimo di cessione, prezzo calmierato stabilito dalle norme sull’edilizia pubblica, sia per la vendita che per i canoni di affitto".

Tempi stretti per decidere

Cifra che taglia fuori buona parte dei nuclei che da decenni vivono nel comprensorio, spesso persone anziane che dispongono solo della loro pensione: "Visto che ignorano i problemi delle famiglie conseguenti alla pandemia - denuncia Asia - hanno preannunciato che lasceranno agli inquilini tempi molto ristretti per manifestare l’opzione all’acquisto. In questa riunione è stato anticipato che a chi non acquisterà non verrà rinnovato il contratto, contratti che sono tutti in scadenza e l’invenduto sarà offerto a terzi".

La storia di Sergio

Settant'anni, da 34 a via di Grotta Perfetta, Sergio e la moglie a inizio dicembre hanno ricevuto, insieme ad altri inquilini, una vera e propria mazzata: "L'Enpaia ci convoca in una videochiamata - racconta Sergio - e spiega che nel 2022 e 2023 procederà alla dismissione di parte del suo patrimonio. Ci dicono fondamentalmente due cose: il prezzo degli immobili in cui viviamo sarà di 3.255 euro al metro quadro, anche se il valore di zona è massimo 2.800, e verrà assunto un portiere per cinque anni". Condizioni inaccettabili per chi da sempre vive a canone concordato e che ha già rifiutato un raddoppio dell'affitto nel 2010: "Io e mia moglie siamo pensionati, dove andiamo a chiederlo un mutuo - conclude il 70enne - l'unica alternativa sarebbe cercare un altro affitto, nel mercato libero, in un'altra zona. Perché qui siamo sui 1.100 euro al mese". L'acquisto della casa in cui vivono, circa 95 mq calpestabili, vorrebbe dire sborsare oltre 300.000 euro. 

"Prezzi come se fossero abitazioni non popolari"

Claudio Macchi, 67 anni, vive con la compagna assegnataria dell'alloggio da 36 anni. A lui non va giù il criterio di valutazione degli immobili fatto da Enpaia: "Hanno chiesto la perizia a una SpA - spiega a RomaToday - quando si sono sempre affidati all'agenzia del territorio. Perché? Tra l'altro la valutazione è stata fatta come se queste case potessero rientrare nella categoria A2, cioè abitazioni civili, ma non è così: sono abitazioni economiche, A3. La differenza è rilevante". Per Claudio "avrebbero dovuto iniziare l'alienazione anni fa, perché adesso ci sono inquilini di oltre 70 anni, se non 80, che non hanno orizzonte per chiedere mutui. E alcuni nemmeno figli o nipoti a cui proporre l'acquisto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel piano di zona Roma 70 Enpaia mette in vendita gli immobili a prezzo di mercato: famiglie a rischio sfratto

RomaToday è in caricamento