rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella San Paolo / Via Settimio Severo

San Paolo: il deposito ATAC è sempre un deposito cassonetti

Il monumentale edificio di San Paolo, storico deposito degli automezzi ATAC, continua ad essere un ricovero per centinaia di cassonetti dell'immondizia

Nell’elencare i dieci fatti maggiormente significativi che si sono imposti all’attenzione nel territorio del Municipio XI, abbiamo necessariamente operato una sintesi.

I TEMI IN SOSPESO - Ora, sebbene necessario, un riassunto comporta una cernita delle informazioni disponibili. Informazioni che, tuttavia, non si perdono nel vuoto pneumatico ma che, al contrario, sono sempre disponibili ad ulteriori aggiornamenti. Questo per dire che ci sono argomenti non comparsi nell’elenco dei dieci fatti più significativi, ma che,  ciò nondimeno, continueremo a seguire.

IL BRACCIO DI FERRO - Uno di questi è rappresentato dal destino che sta caratterizzando l’ex deposito ATAC in via Settimio Severo, a San Paolo. Si ricorderà come, circa due mesi fa, i consiglieri municipali di maggioranza e di opposizione, si erano sfidati a colpi di interviste e comunicati stampa, additando responsabilità a questa o quella parte, per l’utilizzo che si stava facendo della bellissima struttura.

OCCUPAZIONI VS RIQUALIFICAZIONI - Il centro sinistra ricordava gli esperimenti di partecipazione popolare che, l’ex deposito, aveva conosciuto negli ultimi anni per iniziativa  di studenti universitari ed attivisti politici. Il centro destra, al contrario, considerava quei tentativi di recupero dal basso, delle mere occupazioni che, a lungo andare, avrebbero determinato un degrado ed un deterioramento dello stabile. Ragion per cui, si era ritenuto necessario adibirlo ad un uso provvisorio e, di conseguenza, si era presa una decisione temporanea, quello di utilizzarlo come un deposito cassonetti. Oggi a distanza di molti mesi da quella scelta, e da almeno un paio da quelle dichiarazioni, siamo andati sul posto a verificare.

LA DESTINAZIONE D'USO - Il deposito, come il quartiere circostante, appare ancora caratterizzato da una lenta ripresa, dopo le recenti festività. Di conseguenza non abbiamo notato particolari movimenti. Per dirla tutta, ad eccezione di un’auto d’un istituto di vigilanza, non abbiamo notato nessuno all’interno del perimetro di quello che rappresenta uno degli edifici più belli del territorio. Non essendovi nessuno, non abbiamo ravvisato neppure rumori molesti, di cui la scorsa estate si era lamentato qualche residente. Ma, ciò detto, il deposito dei cassonetti è ancora lì, in via Settimio Severo. Temporaneamente. Purtroppo, non ci è dato sapere fino a quando.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo: il deposito ATAC è sempre un deposito cassonetti

RomaToday è in caricamento