Garbatella Montagnola / Viale Pico della Mirandola

Montagnola tra abusivismo e viabilità: il M5S punta sulle “proposte a basso costo”

Piste ciclabili, incremento della raccolta differenziata per i commercianti, contrrolli sugli ambulanti. Il M5s lancia le proposte per riqualificare la Montagnola e lancia un appello: "C'è bisogno della collaborazione di tutti i cittadini"

I problemi della Montagnola sono numerosi. Nel corso degli anni sono stati argomento di specifiche segnalazioni. Nei mercatini abusivi sono stati trovati generi alimentari deperibili. Ed il verde, come più volte ricordato, è manutenuto esclusivamente dai residenti.  Ci sono però delle soluzioni che potrebbero essere approntate “a basso costo”. Il candidato Presidente del Movimento Cinque Stelle, nel riprendere alcuni suggerimenti arrivati da un lettore, prova a lanciarne alcune.

L'ABUSIVISMO COMMERCIALE - Riferendosi ad una lettera inoltrata da un cittadino, Paolo Pace ne approfitta per ricordare quali sono i temi sul piatto. Per il candidato del M5s bisogna “Arginare costantemente il fenomeno dell'abusivismo commerciale, che danneggia seriamente le attività regolari, attraverso una presenza costante della polizia locale durante le ore di mercato”. Questo consentirebbe di “ridurre il numero di ambulanti”  cosa che “potrà senza dubbio migliorare il decoro urbano: di fatto dalle 8 alle 14 viale Pico della Mirandola sembra un suk e non una strada di Roma”.

LA VIABILITA' - Per quanto attiene sempre alla viabilità “è indispensabile il rifacimento degli spartitraffico di via Acri, via Ambrosini e viale Pico della Mirandola, oramai divelto dalle radici dei pini in esso piantumati, così come l'introduzione della ‘fascia 30’, ovvero limitare ai 30 km orari la percorrenza delle tre vie: l'aggiunta di dissuasori di velocità in prossimità del mercato, di Gommolandia, della scuola Spizzichino, del parcheggio e del casale Ceribelli – specifica il candidato Paolo Pace – aumenteranno il grado di sicurezza dei pedoni”

L'APPELLO - Inoltre “Una buona soluzione 5 stelle al perdurante divieto di sosta delle auto di fronte al mercato sarebbe la creazione di una pista ciclabile, che ne impedirebbe lo stazionamento”. Le proposte “a basso costo” sono così elencate. Ma con una premessa, che implicitamente si trasforma anche in un appello. “Per fare tutto ciò non basta solo l'impegno di una nuovo Governo municipale” o la proattività del cittadino che ha mandato la lettera “ ma sarà indispensabile la collaborazione di tutti i residenti – sottolinea Paolo Pace – se vogliamo  far tornare la Montagnola ad essere un quartiere a 5 stelle”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola tra abusivismo e viabilità: il M5S punta sulle “proposte a basso costo”

RomaToday è in caricamento