Domenica, 19 Settembre 2021
Garbatella San Paolo / Via Gibilmanna

Largo Gibilmanna: la collina degli orrori sarà presto recintata

Da una settimana si succedono i lavori per apporre una recinzione intorno alla collina, bonificata quest'estate, di Largo Gibilmanna. Ma il fenomeno della prostituzione sotto casa, ancora non desiste

Ne avevamo parlato nel corso dell’ultima estate, raccogliendo le segnalazioni dei residenti, esausti per una situazione mai sbloccatasi.

IL RECINTO E LA COLLINA - Contestualmente avevamo raccontato la bonifica della collina, spesso ritrovo delle prostitute e dei loro clienti, quando non direttamente di insediamenti abusivi. Ed avevamo descritto la visita e riportato le promesse dell’Assessore comunale all’Ambiente Marco Visconti. Oggi, abbiamo ricevuto un’ulteriore segnalazione, da parte di una signora residente che preferisce rimanere anonima:  "come previsto - ci informa con una certa soddisfazione - il 22 novembre sono venuti e stanno facendo il recinto intorno alla collina”.

LE PROSTITUTE SOTTO CASA - Questa, oltre alla manutenzione del verde necessaria ad impedire ulteriori insediamenti abusivi, era una delle richieste avanzate. “Sono certa – riprende la residente – che sarà nuovamente ripulita l’area, come sono convinta che metteranno l’illuminazione, da noi più volte domandata. Il fatto è che, tra largo Gibilmanna e via Nonantola – spiega la signora – di notte continuano a formarsi capannelli di prostitute, che si mettono anche sulle scalette sotto i palazzi ad aspettare i loro clienti. E questo nonostante gli interventi delle forze dell’ordine, sempre più frequenti, come  mi raccontano i condomini che si affacciano su quel punto. Ma finchè non si fa una legge nazionale contro la prostituzione..” conclude la residente, evidentemente rassegnatasi rispetto ad una situazione che non riguarda soltanto Largo Gibilmanna, ma anche altre aree del quadrante Marconi, come la più volte citata Largo Veratti e Largo Bortolotti. Tutte e tre caratterizzate da un'illuminazione insufficiente, fattore spesso considerato tra le principali concause del dilangante fenomeno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Largo Gibilmanna: la collina degli orrori sarà presto recintata

RomaToday è in caricamento